Ingerisce l’acido per una delusione amorosa, il web ora lotta per lei

Ingerisce l’acido per una delusione amorosa, il web ora lotta per lei

Stephanie è sempre stata una ragazza gioiosa

da in Cronaca, Cronaca Nera, Suicidi
Ultimo aggiornamento:
    Ingerisce l’acido per una delusione amorosa, il web ora lotta per lei

    Stephanie Visentini, è una giovane ragazza che non ha retto al dolore della separazione dal suo fidanzato e ha tentato di togliersi la vita, ingerendo dell’acido. Ora rischia di morire. A pregare che ce la faccia a sopravvivere non ci sono solo genitori e parenti, ma anche tutto il web.

    I medici hanno informato chiaramente la famiglia sull’estrema gravità della situazione: ‘E’ in pericolo di vita, i suoi organi possono bucarsi anche cinque o sei giorni dopo l’ingestione dell’acido’.

    I genitori di Stephanie, travolti dalla disperazione, hanno voluto rendere pubblica la tragica storia che ha visto la loro figlia protagonista. Pubblicando la vicenda sul web volevano ritrovare l’appoggio degli amici, ma speravano anche di poter sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tragicità dell’accaduto.

    Queste le loro parole: ‘Tragedie del genere non devono ripetersi’.

    A raccontare la storia è stato il quotidiano Il Messaggero Veneto, il quale ha evidenziato il grande cuore del web. Sui Social Network continuano a comparire nuovi commenti, messaggi di solidarietà, speranza e incoraggiamento per Stephanie e la sua famiglia.

    Nessuno si sarebbe aspettato un finale del genere per questa giovane 19enne, che dopo aver conseguito il diploma di estetista al Civiform di Cividale, si era subito messa a studiare per prendere la patente.

    Faceva tutto con il sorriso sulle labbra, era sempre gioiosa, poi all’improvviso la rottura con il fidanzato l’ha letteralmente trasformata.

    A tal proposito la madre di Matteo, 21 anni, ex fidanzato di Stephanie, ha dichiarato al Messaggero: ‘Nel rispetto del dolore di tutti preferisco, in questo momento terribile, non dire nulla’ e comprensibilmente chiede di mantenere l’anonimato.

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCronaca NeraSuicidi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI