Inscena uno strangolamento sul palco, giovane attore in coma

Inscena uno strangolamento sul palco, giovane attore in coma

Si esclude la pista del suicidio

da in Cronaca, Cronaca Nera, Incidenti, Polizia
Ultimo aggiornamento:
    Inscena uno strangolamento sul palco, giovane attore in coma

    Un giovane attore stava recitando la scena di un’impiccagione, ma qualcosa è andato storto ed è finito con l’impiccarsi davvero. Al momento il ragazzo si trova ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Pisa. Sembra delinearsi più credibile l’ipotesi dell’incidente, rispetto a quella di un tentativo di suicidio, che la madre esclude fermamente.

    L’incredibile e quanto mai tragica vicenda è accaduta al Teatro Lux di Pisa, un ex cinema parrocchiale, ora gestito da una piccola associazione culturale.

    La Polizia è già al lavoro nel teatro per verificare se l’allestimento rispettasse la normativa di legge circa la sicurezza nei luoghi di lavoro. Dai primi sopralluoghi, l’ipotesi dell’incidente sembra aver preso piede, anche se gli inquirenti stanno mantenendo il massimo riserbo sulla vicenda.

    Inoltre, si sono protratti per ore gli interrogatori, anche per mano del pubblico ministero Giancarlo Dominjanni, al fine di capire se possa emergere qualche negligenza riconducibile all’organizzazione della serata. Tuttavia, al momento, il magistrato ha confermato che non c’è ancora nessuna persona iscritta nel registro degli indagati e ha sottolineato: ‘Tutte le piste sono ancora aperte’.

    La madre dello sfortunato attore, dal canto suo, ha dichiarato: ‘Mio figlio era sereno e dunque escludo che abbia tentato di uccidersi mentre era in scena. Mi piacerebbe incontrare la ragazza che lo ha salvato,vorrei ringraziarla per la sua prontezza’.

    Al Teatro Lux, collocato nel centro storico di Pisa, andava in scena uno spettacolo intitolato ‘Miraggi’: era iniziato alle 22.30, poi all’improvviso è stato sospeso e sono stati immediatamente chiamati i Soccorsi.

    Sul palco, Raphael Schumacher, giovane attore 27enne residente nella provincia di Como , stava simulando un’impiccagione, ma all’improvviso il suo volto è diventato spento, privo di colore, esattamente come succede a chi finisce strangolato.

    Immediatamente è stato trasportato all’ospedale di Pisa, dove è stato ricoverato in terapia intensiva, in coma.

    Tutto è accaduto intorno alla mezzanotte e mezzo: ad un certo punto, una ragazza neolaureata in medicina si è resa conto che l’attore non stava solo mimando la scena dell’impiccagione, ma che realmente si trovava in stato di anossia da qualche minuto: aveva tremori che davano impulsi ad ogni parte del suo corpo.

    Andrea Vescio, uno dei responsabili del teatro, visibilmente provato dall’accaduto, ha dichiarato all’Ansa:

    ‘Siamo sconvolti. Non abbiamo parole per commentare. Ho solo visto un ragazzo di 27 anni a terra, in stato di incoscienza. Stava eseguendo una scena frontale nella quale si raffigurava un’impiccagione, con un unico spettatore presente, la studentessa neolaureata che dopo qualche minuto si è accorta che era accaduto qualcosa di grave e ha dato l’allarme’.

    493

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCronaca NeraIncidentiPolizia

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI