Furti in casa, cosa fare per proteggersi?

Ecco tutto quello che i ladri non vogliono che tu sappia

da , il

    Furti in casa: cosa fare per proteggersi quando si lascia l’abitazione per le vacanze? Prima di tutto seguite i nostri consigli e attenetevi a qualche piccola regola per non sbagliare comportamenti e non mettere a rischio la vostra sicurezza. Proteggersi dai furti in casa non è poi così difficile, anche se le città si svuotano per le ferie, e gli appartamenti restano disabitati. Per difendersi dai malintenzionati o dai ladri professionisti che possono prendere di mira la vostra casa, occorre imparare a ”pensare come loro”. Ecco allora di seguito delle ”dritte” con consigli da sapere per proteggersi dai furti in appartamento.

    aggiornato da K.Irrente

    Non usare i social network

    Molti hanno la mania di condividere sui social network tutto ciò che fanno nel corso della giornata, ma se partite per le vacanze è meglio non dare nessun tipo di indicazioni a riguardo, specialmente su post pubblici. I malintenzionati possono utilizzare le info che date a loro vantaggio.

    Lasciare le chiavi di casa al vicino

    Lasciare le chiavi di casa ad un vicino è una pratica comune, ma attenzione: è bene avere cura di consegnargliele personalmente, e solo se ci si fida del vicino. Meglio evitare stratagemmi che possono risultare pericolosi, come lasciarle sotto lo zerbino.

    Far vuotare la cassetta delle lettere

    Quando si è fuori casa per una vacanza, spesso la cassetta delle lettere si riempie, dando involontariamente un segnale visibile della vostra assenza dall’abitazione. Per questo motivo vi consigliamo di incaricare un amico o un vicino di casa di ritirarla al posto vostro per evitare che la posta si accumuli.

    Lasciare alcuni elettrodomestici in stand by

    La tecnologia a volte può venirci incontro, altre volte può essere dannosa. Nei contatori elettrici più nuovi una spia luminosa indica quando in casa la corrente è staccata e non si sta utilizzando nessun apparecchio elettrico. Se il vano contatori è visibile a tutti, i ladri potrebbero avere la certezza che non siete in casa. Lasciate allora il frigorifero o qualche altro apparecchio elettrico acceso in stand by (come ad esempio la tv).

    Non lasciare la casa sempre al buio

    I ladri capiscono subito se una casa rimane vuota per diversi giorni, semplicemente osservando le luci al suo interno. Cercate di lasciare accesa qualche luce e chiedete a un amico di andare a controllare di tanto in tanto.

    Tenere in ordine il giardino

    Tenere sempre in ordine il giardino è importate, così come tagliare le siepi troppo alte specialmente se sono vicino alle finestre perché possono essere usate per arrampicarsi.

    Teere nascosto il sistema di allarme

    Non basta aver installato un sistema d’allarme, ma bisogna anche assicurarsi che il display di controllo sia nascosto e non visibile facilmente a chi passa fuori dall’abitazione.

    Installare sistemi di sicurezza

    Oggi sono disponibili moderni sistemi di sicurezza che sono molto più sofisticati dei classici allarmi che scattano se qualcuno tenta di forzare la porta di casa o le finestre. Basta pensare a quei circuiti di controllo remoto che funzionano tramite webcam, che costano meno di più complessi sistemi di videosorveglianza ma che possono essere davvero utili anche solo per scoraggiare i ladri.

    Tenere ben illuminato l’esterno della casa

    I ladri potrebbero fare dei sopralluoghi all’etero di case che hanno zone in penombra. E’ quindi consigliabile installare all’ingresso delle luci che si attivano con un sensore di movimento. Niente infastidisce un ladro più di essere illuminato all’improvviso.

    Mai uscire senza chiudere a chiave

    Mai uscire senza chiudere a chiave la porta: a volte bastano pochi minuti per permettere a qualcuno di entrare velocemente e rubare qualcosa dalla vostra casa.

    Mettere un cartello ”attenti al cane”

    A volte avere davvero un cane non serve per allontanare i ladri, una grande ciotola, giocattoli in giardino e una scritta Attenti al cane possono essere sufficienti per spaventare i malintenzionati.