La Procura di Bari smarrisce i documenti di un delitto del ’93: il processo è da rifare

La Procura di Bari smarrisce i documenti di un delitto del ’93: il processo è da rifare

'Sono cose antipatiche e gravi' ha dichiarato il Procuratore

da in Cronaca, Cronaca Nera, Omicidi, Polizia
Ultimo aggiornamento:
    La Procura di Bari smarrisce i documenti di un delitto del ’93: il processo è da rifare

    Alla Procura di Bari mancano i faldoni contenenti le intercettazioni relative all’omicidio di Michele Molfetta, 38enne ucciso erroneamente durante una rapina a Bitritto, nel lontano 18 febbraio 1993. Dopo ben 22 anni l’intero processo è da rifare, con il rischio che cada in prescrizione e non giunga nemmeno alla sentenza.

    Gli uomini accusati di aver commesso il reato sono il boss pentito Antonio Di Cosola insieme a Antonio Lombardi, Cosimo Di Cosola e altre due persone, che soltanto ora sono state aggiunte, poiché all’epoca dell’omicidio erano ancora minorenni.

    A proposito dell’increscioso smarrimento di parte del materiale probatorio, il Procuratore Giuseppe Volpe ha voluto sottolineare:

    ‘Sono cose antipatiche e gravi che non devono accadere. La sparizione del fascicolo non è sicuramente un fatto degli ultimi tempi.

    Del resto siamo in una situazione logistica assolutamente inadeguata, basta girare nei corridoi della Procura per rendersi conto dello stato in cui si trovano i fascicoli’.

    Nell’ambito del processo per l’omicidio di Michele Molfetta, sono contestati anche il delitto di Angelo Di Benedetto (ucciso a Valenzano il 2 giugno 1996) e di Michele Scannicchio (ucciso a Carbonara il 21 maggio 1997), oltreché una serie di tentati modici, detenzione illegale di armi, due rapine aggravate e un sequestro di persona.

    Per la quasi totalità dei reati il Giudice ha stabilito la prescrizione, mentre per l’omicidio di Di Benedetto ha condannato a 14 anni e otto mesi di reclusione Michele Armenise e a nove anni e quattro mesi Pietro Giangregorio.

    295

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCronaca NeraOmicidiPolizia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI