Un pirata della strada la investe: giovane 22enne in coma

Il colpevole è stato identificato, ma la giovane vittima lotta ancora per la vita.

da , il

    Un pirata della strada la investe: giovane 22enne in coma

    Sabato scorso il dramma: una giovane ragazza viene investita mentre cammina sul ciglio di una strada a Robbiate, provincia di Lecco. Ferita e agonizzante, la 22enne viene lasciata a sé stessa in un campo limitrofo. Dopo ore di caccia serrata, i carabinieri sono riusciti a individuare e fermare il pirata della strada autore del crimine, un uomo di 44 anni di Cornate d’Adda, provincia di Monza Brianza, con l’accusa di omissione di soccorso e lesioni. L’uomo è stato incastrato dallo specchietto retrovisore destro, andato perso a seguito dell’incidente e ritrovato dal padre della vittima, che ha partecipato al sopralluogo.

    Il veicolo “carnefice” era un camper, sequestrato poi dalla Procura di Lecco, di colore bianco. Il pirata della strada, quando i carabinieri si sono presentati alla porta di casa sua, ha tentato di difendersi spiegando di aver urtato un cartellone pubblicitario e aver perso in quella occasione lo specchietto, ammettendo che il suo automezzo si trovava in una carrozzeria.

    Il titolare dell’esercizio, contattato dai carabinieri stessi, ha raccontato di essere stato rintracciato dall’uomo per eseguire una riparazione urgente al suo camper. La ragazza, Solda Fall, è ancora ricoverata in pessime condizioni dopo essere rimasta quindici ore all’addiaccio in un fosso fra la strada e un campo, in balia di 3 gradi di temperatura minima, finché un gruppo di ciclisti non l’ha vista e ha chiamato le forze dell’ordine.

    Originaria del Senegal, ma cittadina italiana residente a Osnago in provincia di Lecco, stava tornando a casa a piedi dopo aver finito il turno in una ditta di imballaggi dove lavorava come operaia. Ora la povera 22enne è in coma nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXII di Bergamo, a seguito di un trauma cranico.