Muore a 27 anni per una laringite: era stato appena dimesso dall’ospedale

Muore a 27 anni per una laringite: era stato appena dimesso dall’ospedale

La gola gonfia gli ha impedito di respirare

da in Cronaca, Malasanità
Ultimo aggiornamento:
    Muore a 27 anni per una laringite: era stato appena dimesso dall’ospedale

    In Italia è ancora possibile morire per una laringite: è quello che è accaduto a Daniele Rossi, giovane di 27 anni, residente a Lanuvio. Da diversi giorni soffriva di un mal di gola incontenibile: quando si è recato al Pronto Soccorso perché non riusciva più a respirare, dopo essere stato stabilizzato, è stato rispedito a casa. La mattina successiva è morto.

    Daniele, addetto alle pulizie nella discarica di Roncigliano, ad Albano, inizialmente ha assunto i classici farmaci da banco per il mal di gola, ma quando ha iniziato a sentire un gonfiore sospetto che gli stringeva le alte vie respiratorie, impedendogli di respirare, è subito corso in ospedale.

    Al Pronto Soccorso ‘Apolo Colombo’ di Velletri, è stato visitato dai medici di turno, i quali gli hanno diagnosticato una laringo faringite acuta. Gli hanno somministrato cortisone e alcuni aerosol.

    Una volta stabilizzata la situazione, lo hanno dimesso con l’indicazione di proseguire le cure a domicilio.

    La mattina successiva, il ragazzo è tornato al lavoro, nonostante il mal di gola ancora molto forte.

    Una volta rientrato a casa, nel pomeriggio, mentre era in compagnia di amici e familiari, ha cominciato nuovamente a peggiorare: la gola si è gonfiata violentemente, non dando spazio a Daniele per respirare.

    Uno degli amici, infermiere di professione, ha cercato di aiutarlo ma senza successo.

    Vista la situazione i familiari hanno chiamano subito il 118, ma purtroppo il giovane 27enne è morto prima di arrivare al medesimo ospedale che l’avevo dimesso nemmeno un giorno prima.

    295

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaMalasanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI