Trovato un alloggio provvisorio per il pensionato che dormiva in auto

Il 72enne avrà un tetto messo a disposizione dalla Regione

da , il

    Trovato un alloggio provvisorio per il pensionato che dormiva in auto

    L’anziano pensionato di 72 anni che dormiva in auto a Milano trascorrerà un Natale diverso. Negli ultimi sette anni infatti, l’uomo originario di Barletta ha vissuto nella sua automobile alla periferia ovest di Milano. Dopo tanti accorati appelli la Regione ha accolto la sua richiesta, e l’assessore alla Casa Fabrizio Sala ha assicurato che questa è sì un tipo di ospitalità temporanea , ma che non impedirà all’uomo di conservare il diritto acquisito ad ottenere un alloggio popolare dal Comune.

    Paradossalmente, l’anziano malato di diabete per anni non è stato inserito all’interno della graduatoria per l’assegnazione di una casa popolare ”semplicemente” perché, secondo Palazzo Marino, nella sua attuale casa, ovvero la sua automobile, non ci sono le condizioni di ”sovraffollamento”, ”coabitazione” o”presenza di barriere architettoniche”.

    Nonostante la vicenda abbia dato il via ad uno scontro istituzionale tra Palazzo Marino e il Pirellone relativo all’assegnazione delle case popolari, Ruggiero, che non ha mai accolto l’invito di chi gli suggeriva di occupare una casa qualsiasi del quartiere popolare, avrà quindi un tetto sotto cui ripararsi, in attesa che la sistemazione provvisoria diventi una volta per tutte definitiva.