Schiaccia l’acceleratore al posto del freno e si schianta

Schiaccia l’acceleratore al posto del freno e si schianta
da in Cronaca, Curiosità Auto, Polizia
Ultimo aggiornamento:
    Schiaccia l’acceleratore al posto del freno e si schianta

    Forse lo stress, forse il panico o il nervosismo, insomma qualcosa è andato storto per una ragazza di 20 anni, americana, all’ultimo test di guida prima di ricevere la patente nello stato di Washington, a Bellevue. La studentessa statunitense stava per completare il giro mentre era nel parcheggio della scuola guida ma invece di frenare per tentare di completare il test ha accelerato improvvisamente, finendo per entrare nella vetrata dell’edificio.

    La polizia, accorsa subito sul luogo dell’incidente ha potuto evidenziare che, per fortuna, “nessuno è rimasto ferito nell’incidente ma -ovviamente- la ragazza ha fallito il test”. La volante della polizia si è catapultata alla scuola guida dopo aver ricevuto la comunicazione di “un’auto schiantata contro un edificio“.

    La ragazza di 20 anni, studentessa, stava per completare il suo esame di guida, sarebbe stato l’ultimo test, dopodiché avrebbe ottenuto la patente ma forse per colpa della disattenzione o del nervosismo, invece di frenare per parcheggiare davanti all’edificio, ha premuto il piede sull’acceleratore, schiantandosi contro la scuola di guida.

    I danni non sono cosi gravi come inizialmente si poteva pensare. Il proprietario della scuola di guida dovrà sostituire una delle finestre, andata completamente distrutta dopo l’impatto con il veicolo guidato dalla ragazza, ma per fortuna non ci sono danni gravi alla struttura.

    Anche il poliziotto, Tyler, ha confermato che la ragazza ha “scambiato il pedale del gas per il freno, spedendo l’auto contro il palazzo.

    Peccato, stava facendo un buon test fino a quel momento, poi ha deciso di guidare attraverso la vetrata, ed ha fallito il test. Speriamo che lei possa ottenere la patente di guida con più istruzioni e con una seconda possibilità”.

    318

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCuriosità AutoPolizia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI