Yara Gambirasio: nel diario i sogni sul futuro

da , il

    Sono le pagine del diario di Yara Gambirasio, la 13enne scomparsa il 26 novembre 2010 da Brembate di Sopra (Bergamo) e trovata morta tre mesi più tardi a Chignolo d’Isola, a disegnare il quadro di una vita felice, di una ragazza spensierata che vuole diventare donna e riuscire nello sport. Mamma Maura e Papà Fulvio Gambirasio hanno parlato della loro Yara, sottolineando la ”tremenda voglia di vivere” della ragazzina brutalmente uccisa: ”Le chiedevi di prendere la bottiglia e faceva la ruota, non stava mai ferma, ed era un peperino”, ha detto il padre parlando al processo di Massimo Bossetti, l’unico imputato dell’omicidio. E nelle pagine del diario di Yara si capisce la spensieratezza e la gioia della giovane alle prese con lo studio, gli appuntamenti sportivi e gli amici.

    La copertina del diario

    L’agenda di Yara è quella di don Antonio Mazzi, Tremenda, che come sottotitolo ha voglia di vivere, quella che è stata stroncata il 26 novembre di cinque anni fa.

    Appunti di una giovane ragazza

    Il diario era stato analizzato dagli esperti del Ros e del Racis già nel dicembre del 2010, quando Yara era ancora una persona scomparsa e non si sapeva della sua morte. Si cercavano degli spunti, degli indizi, ma il diario ha rilevato una vita spensierata e tranquilla, più da bambina che da ragazzina. Dopo le indagini le autorità avevano restituito alla famiglia il ricordo della figlia, ma ora dovranno riportarlo in Procura. Claudio Salvagni e Paolo Camporini, avvocati di Massimo Bossetti, unico imputato dell’omicidio, hanno chiesto, e ottenuto dalla Corte d’Assise, di esaminare tutto il diario per cogliere eventuali elementi sfuggiti agli inquirenti.

    TVB For Ever

    Nel diario ci sono le annotazioni di una ragazzina che vive serena con i suoi amici di terza media. Tra numerosi ”Tvb Yogon”, come era soprannominata, c’è spazio per i ”4ever” delle coetanee che le giurano eterna amicizia, e per qualche momento di riflessione: ”Trovo almeno otto cose che cambieranno la nostra vita nel corso del tempo”.

    Il futuro nei sogni di Yara

    Tra le citazioni più significative: ”La vita è un colpo di scena in un teatro pieno di sorprese. (P. Ingrosso)”, oppure: ”Ci sono due modi di vedere il domani, c’è chi lo vede come un giorno chiuso tra due notti e chi invece preferisce vedere nel domani una notte confinata tra due giorni”.

    Ripercorri le tappe della vicenda in questa fotogallery