Stuprano una turista e si scattano un selfie facendo il segno della vittoria

Stuprano una turista e si scattano un selfie facendo il segno della vittoria
da in Cronaca, Facebook, Mobile, Selfie, Stupri, Caserta
Ultimo aggiornamento:
    Stuprano una turista e si scattano un selfie facendo il segno della vittoria

    La notte tra il 27 e il 28 luglio 2015 una turista americana è rimasta vittima di uno stupro all’interno dei bagni di una discoteca di Sorrento. Il giorno successivo la ragazza riesce a denunciare tutto ai carabinieri che cominciano le indagini che portano all’arresto dei due violentatori. Nel frattempo però, su Facebook appare una foto, un selfie che li riprende mentre sono in vacanza, gioiosi e soddisfatti, e che posano facendo il segno della vittoria.

    Grazie alle riprese delle telecamere di video sorveglianza del locale sono stati arrestati due giovani che vivono a Caserta: Riccardo Capece, 20 anni, studente universitario, e Francesco Franchini, 22 anni, ex calciatore di serie D. Sono loro che hanno abusato ripetutamente della giovane turista americana venticinquenne che si trovava a Sorrento in compagnia di un’amica.

    Le telecamere di sicurezza installate nell’antibagno riprendono il calciatore che spinge la giovane a forza dentro la toilette. Lì, secondo la ricostruzione dei carabinieri riportata anche dal Corriere, Franchini le strappa gli slip e abusa di lei. Poi esce.

    Lei, sconvolta, rintraccia la sua amica e le chiede aiuto. Non riescono a chiamare la polizia con i loro telefoni cellulari americani, ma sono pronte per andare via dal locale. La 25enne torna in bagno per lavarsi il viso, ma stavolta a bloccarla sono i due, che la violentano. Poi, lei scappa e il mattino seguente, come accennato, riesce a denunciare.

    La Procura di Torre Annunziata ha chiesto e ottenuto un’ordinanza di custodia cautelare con le accuse di violenza sessuale e di violenza sessuale di gruppo per Franchini (già denunciato dalla polizia per una vicenda simile), mentre Capece è stato accusato ”solo” di stupro di gruppo.

    317

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaFacebookMobileSelfieStupriCaserta
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI