Elio Fiorucci, morto lo stilista innovatore della moda: aveva 80 anni

Elio Fiorucci, morto lo stilista innovatore della moda: aveva 80 anni
da in Cronaca, Imprenditori, Stilisti, Morti famosi, Sfilate di Moda
Ultimo aggiornamento:

    E’ morto Elio Fiorucci: il suo corpo è stato trovato dalla sua assistente familiare nell’abitazione di viale Vittorio Veneto a Milano. Il celebre stilista aveva compiuto 80 anni il 10 giugno. Elio Fiorucci è nato nel 1935 a Milano e da sempre è stato attivo nel settore della moda. Ha iniziato infatti da giovane, seguendo l’attività paterna. Prima ha collaborato con il padre e poi si è creato una sua attività grazie alle mode che, alla fine degli anni ’60, arrivavano dal mondo anglosassone.

    Il suo primo negozio in Galleria Passerella a Milano fu aperto nel 1967. Già nel 1970 ha iniziato la sua produzione di abiti per il tempo libero, in particolare dedicandosi ai jeans, che riportavano il marchio Fiorucci.

    Il ricordo dello stilista Elio Fiorucci

    I prodotti di Fiorucci, grande stilista, vengono distribuiti anche all’estero, prima in Europa e poi arrivando anche al Sud America, agli Stati Uniti e al Giappone. Cominciano a nascere i primi negozi dello stilista anche a Londra e a New York, per poi fare il giro del mondo. Molti grandi della moda diventano estimatori proprio dello stilista italiano.

    Nel 2003 Fiorucci ha creato il progetto Love Therapy, che comprende jeans, felpe, abiti e accessori. Dal 2011 è diventato uno dei garanti del manifesto La coscienza degli animali.

    Tutto ciò in obbedienza al suo essere diventato vegetariano per ragioni etiche. Nel 2014 ha collaborato a sostegno del progetto Amazzonia del WWF, mettendo a punto delle t-shirt esclusive e una in particolare per la denuncia delle pellicce d’angora.

    Elio Fiorucci, quando gli è stato chiesto come mai avesse fatto la scelta di diventare vegetariano, aveva risposto “Ho smesso di mangiare i miei fratelli”. Lo stilista aveva scritto anche una lettera al ministro per le Riforme Boschi perché venisse introdotto nella Costituzione il principio del rispetto per gli animali. Il grande personaggio dichiarava di non essere religioso, ma si proclamava sicuro dell’esistenza di una sorta di religione cosmica, per cui si potrebbero contare i danni della propria distruzione.

    Fiorucci diceva che è arrivato il momento di capire quello che si può mangiare e quello che non si può. Alcune cose non si possono mangiare perché sarebbero il frutto di una violenza senza fine. Un giorno ha pensato che era arrivato il momento di dire basta al consumo della carne e ha chiarito che non si è trattata di una decisione improvvisa, visto che da anni ci pensava.

    L'intervista inedita a Elio Fiorucci

    Elio Fiorucci ha rilasciato la sua ultima intervista al giornalista Andrea Scarpa. Si tratta di un contenuto inedito, che farà parte del progetto iMILANESIsiamoNOI, che partirà il prossimo 15 settembre su NANOPRESS.it. L’intervista riguarda la polemica fra Dolce&Gabbana ed Elton John sulla questione della paternità per le coppie gay. In particolare si tratta la questione dell’utero in affitto e il genio della moda ha dichiarato di trovare mostruoso “che si possa affittare l’utero di una donna, per poi portarle via il bambino”. LEGGI L’INTERVISTA INEDITA.

    573

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaImprenditoriStilistiMorti famosiSfilate di Moda
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI