Viaggi di nozze finiti nel sangue: tutti i casi più sconvolgenti

Viaggi di nozze finiti nel sangue: tutti i casi più sconvolgenti
da in Cronaca, Incidenti, Incidenti stradali

    Viaggi di nozze finiti nel sangue: è proprio il caso di definirli in questo modo. Dei momenti che si distinguono per un carattere felice dettato dalla situazione finiscono per essere segnati dal più drammatico dei casi: la morte. Sono diversi i casi eclatanti di questo tipo che si sono conclusi in modo tragico. Tutti hanno fatto discutere, anche perché hanno scosso l’opinione pubblica. Si può parlare di un destino avverso? E’ sempre difficile fare delle congetture di fronte a conclusioni spesso a forte impatto, con le quali ci si trova a confrontarsi. Quando leggiamo di questi casi sulle pagine di cronaca nera, li reputiamo non all’ordine del giorno. Eppure sono molte le vicende che hanno avuto un seguito funesto: partiti come momenti di spensieratezza e di relax, si sono rivelati fatti che hanno segnato la fine di qualcuno.

    Vincenzo Maiello e Alessandra Borrelli si trovavano l’8 agosto 2013 in Messico. Avevano preso un taxi, il quale si è scontrato, con un impatto frontale, con un veicolo che procedeva nella corsia opposta. Lo sposo ha perso la vita, mentre la moglie è stata ricoverata in ospedale con vari traumi e fratture al bacino e alle gambe. La coppia stava tentando di raggiungere una località messicana, per assistere ad uno spettacolo di delfini.

    Il 3 agosto 2013 a Los Angeles Alice Gruppioni è morta, perché è stata travolta da un’auto. La donna si trovava sul lungomare di Venice Beach, quando all’improvviso il veicolo è arrivato sulla folla. L’uomo che guidava l’automobile è scappato a piedi e infine si è costituito. Alice, figlia di un noto industriale, anche ex presidente del Bologna, è stata ricoverata in ospedale, ma non ce l’ha fatta.

    Elena e Andrej Shtflyuk sono morti in viaggio di nozze l’1 settembre 2012. Risiedevano a Rivolta d’Adda. Lei, originaria dell’Ucraina, era tornata nel suo Paese d’origine per sposarsi. Proprio lì avevano trascorso la luna di miele e in seguito si erano recati in Grecia. Poi stavano rientrando a casa e sono stati coinvolti in un incidente stradale. C’è stato uno scontro, nel quale hanno perso la vita in quattro.

    Il 17 agosto 2011, Ian Redmond e la moglie Gemma si trovavano alle Seychelles. Il marito praticava snorkeling vicino alla riva, mentre Gemma stava prendendo il sole. All’improvviso l’uomo è stato attaccato da uno squalo, il quale gli ha staccato un braccio e ha divorato una delle sue gambe. Un medico è accorso e ha cercato di praticargli le prime cure da pronto soccorso. Tuttavia l’uomo è morto.

    Alessandro Calzarano e Marialucia Ciranna, di Favara, in provincia di Agrigento, stavano rientrando, il 23 settembre 2008, dal viaggio di nozze, che avevano fatto a Palermo. La moglie si era recata in ospedale ad Agrigento il giorno dopo il matrimonio, a causa di coliche renali. Dopo gli accertamenti, i due avevano deciso di non andare a Parigi in viaggio di nozze, ma di trascorrere qualche giorno a Palermo. Al ritorno a casa, la loro auto si è scontrata con un autoarticolato lungo la Palermo – Agrigento. L’uomo è morto sul colpo, la donna è rimasta gravemente ferita.

    766

    PIÙ POPOLARI