La lettera della figlia di un dipendente Whirlpool

da , il

    La lettera della figlia di un dipendente Whirlpool

    La Whirlpool ha annunciato la chiusura di alcuni stabilimenti, come quello di Carinaro, di None e di Albacina. Molti operai stanno vedendo venire meno la possibilità di avere un lavoro certo, perché in seguito alla chiusura delle fabbriche in Italia l’azienda ha annunciato 1.035 esuberi. I lavoratori si sono riuniti per manifestare, perché vedono sfumare le possibilità di avere un posto di lavoro. Alla manifestazione, che si è tenuta davanti allo stabilimento Whirlpool-Indesit di Carinaro, hanno partecipato i dipendenti e i loro familiari. Maria Rita, la figlia di uno degli operai dello stabilimento, ha catturato la scena. La bambina di 8 anni è salita sul palco e ha letto la lettera che ha in mano e che ha scritto lei stessa.

    Le parole di Maria Rita sono molto toccanti: “Il mio papà è cambiato, non gioca più con me e le mie quattro sorelle, non esce più di casa, non ci porta più alle giostre. Io gli ho chiesto: ‘Papà, ma adesso non mangiamo più?’”. A sentimenti comuni, come quelli della rabbia e dell’indignazione, segue la commozione. Molti, fra il pubblico, non sono riusciti a trattenere le lacrime.