Daniela Dinatale: l’infermiera trovata morta in casa a Ragusa

Daniela Dinatale: l’infermiera trovata morta in casa a Ragusa
da in Cronaca, Cronaca Nera, Suicidi

    L’infermiera trovata morta in casa a Ragusa si chiamava Daniela Dinatale e aveva 51 anni. E’ ancora mistero sulla sua morte. A trovarla priva di vita è stato il figlio, che ha trovato la madre sul letto. Proprio quest’ultimo è andato a bussare alla porta della madre, perché era preoccupato per la luce che era rimasta insolitamente accesa per tutta la notte. Ha trovato la donna distesa sul letto, ancora vestita. Era come se stesse riposando, aveva una coperta addosso e non presentava nessun segno di violenza.

    Nemmeno l’autopsia è riuscita a chiarire quali sono stati i motivi che hanno condotto alla morte di Daniela. I medici hanno escluso la possibilità di infezioni, di un infarto o di una cardiopatia. Tra l’altro Daniela era in ottime condizioni di salute e si dedicava con regolarità alla pratica dell’attività fisica.

    E’ ancora mistero su questa morte che appare davvero inspiegabile. In casa non è stato trovato nulla che possa far pensare ad un suicidio.

    Non ci sono pillole in giro o segni di disordine. L’autopsia non è riuscita a chiarire che cosa possa essere successo alla donna, da riuscire a privarla della vita. Mancano ancora i risultati degli esami del sangue, che sono molto importanti, in quanto potrebbero dare altre spiegazioni.

    Fra le ipotesi, c’è anche la possibilità che alla base della morte possa esserci stata una reazione al vaccino antinfluenzale. Gli investigatori, però, non sono nemmeno convinti di questo, perché l’infermiera era conosciuta anche per la sua particolare scrupolosità. Si pensa, quindi, che difficilmente avrebbe deciso di somministrarsi da se stessa il vaccino, senza ricorrere ad una prescrizione medica.

    I funerali di Daniela sono stati presieduti dal parroco della chiesa della Sacra Famiglia, fra Pietro Giarracca, che ha sottolineato come la donna fosse una persona ricca di iniziative e di grandi ideali. Il parroco ha anche sottolineato l’importante compito che Daniela svolgeva con la sua presenza accanto a chi sta male. Nel frattempo c’è da fare ancora chiarezza sul decesso di Daniela, in modo che si possa risolvere quello che appare come un vero mistero. Si attendono soprattutto le analisi tossicologiche.

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCronaca NeraSuicidi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI