Firenze, per sfuggire ai carabinieri gli lancia la figlia di due anni

da , il

    Firenze, per sfuggire ai carabinieri gli lancia la figlia di due anni

    Un uomo di 35 anni è stato arrestato a Firenze per aver malmenato una anziana vicina di casa che lo aveva rimproverato per il troppo rumore, e per avere successivamente lanciato sua figlia, una bambina di due anni, contro i carabinieri intervenuti nel frattempo. L’uomo, che si era barricato in casa armato, è stato poi ammanettato e arrestato.

    Il trentacinquenne arrestato ha picchiato una donna vicina di casa – la prognosi è stata di 30 giorni per trauma toracico e frattura di diverse costole – perchè gli aveva chiesto di non fare rumore, poi, all’arrivo dei Carabinieri, ha lanciato la figlia di due anni, che teneva in braccio, contro di loro, e poi si è barricato in casa.

    Gli agenti sono riusciti a prenderla al volo prima che cadesse a terra. Il fatto risale alla sera del 24 novembre, accaduto in un condominio di via Uguccione della Faggiola, a Firenze.

    L’eggressore, di origine tunisina, in questi attimi aveva impugnato anche una pistola, che poi, dopo l’inervento dei militari che lo hanno ammanettato, si è rivelata essere un giocattolo. L’uomo era già noto agli agenti per episodi simili.