Un serpente sorvegliava la droga: l’ingegno dei narcotrafficanti

da , il

    Un serpente sorvegliava la droga: l’ingegno dei narcotrafficanti

    Usava un serpente come guardia della droga, un pusher francese di 24 anni arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della compagnia di Chivasso (Torino). Il ragazzo, fermato a un posto di controllo dai militari, viaggiava su un camper che custodiva 50 grammi di droga. Tra hashish e marijuana, anche 35 semi di marijuana e vari attrezzi, tra cui un trita foglie. I carabinieri, durante la perquisizione, hanno trovato anche un machete, una balestra con frecce e un arco.

    A ‘sorvegliare’ la droga e le armi, un serpente che a detta del suo padrone sarebbe molto velenoso. Il francese è stato denunciato per detenzione di droga, porto di armi e oggetti atti a offendere e detenzione e raccolta armi da guerra. Il camper è stato sottoposto a sequestro.