Architettura sostenibile: i palazzi green e amici dell’ambiente più belli del mondo

Una serie di esempi di architettura green rintracciati in tutto il mondo, meraviglie edilizie totalmente sostenibili ed eco-compatibili progettate per rendere il pianeta ospitabile anche per le prossime generazioni. Il futuro delle nuove realtà urbane passa anche dal settore edilizio

da , il

    meraviglie architettura green

    Qunado parliamo di futuro sostenibile, uno degli elementi decisivi per garantire una possibilità al pianeta e alle nuove generazioni è dare vita ad un’architettura green che tenga conto delle rinnovate esigenze del nostro tempo, in cui edilizia ed ambiente devono necessariamente andare d’accordo. Un futuro non solo ipotizzato ma già concretamente incarnato da alcune meraviglie architettoniche presenti in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Vecchia Europa passando per il sud-est asiatico e l’Oceania: ecco alcuni esempi di architettura green che ci fanno guardare con un filo di speranza al domani.

    The Edge Building, Amsterdam

    the edge amsterdam

    Il cosiddetto The Edge Building, sede della Deloitte ad Amsterdam, viene valutato come l’edificio adibito ad uffici più innovativo al mondo, totalmente sostenibile e con un consumo energetico inferiore del 70 per cento rispetto a qualsiasi costruzione analoga: merito di pannelli solari, sistema di accumulo di energia idrotermica per raffreddamento e riscaldamento, e numerose altre applicazioni di tecnologia smart a servizio dell’efficienza energetica.

    Foto di Dennis M2, licenza CC senza modifiche

    The Crystal, Londra

    the crystal londra

    In un’ideale classifica delle meraviglie architettoniche green non può mancare il Crystal a Londra, uno degli edifici più sostenibili mai progettati, alimentato ad energia solare e da una pompa di calore geotermica, e parte integrante dell’ideazione dell’edificio da parte del suo creatore Wilkinson Eyre sono anche trattamento di acque reflue e raccolta di acqua piovana. Non è un caso che un edificio così ospiti la più grande mostra interattiva sul futuro delle città sostenibili.

    Aero Art

    aero art

    Sono da considerarsi una vera e propria opera d’arte le turbine Aero Art ideate dal tedesco Horst Gläsker, pale eoliche variamente iridate che catturano inevitabilmente l’occhio e rappresentano degnamente una concezione di futuro innovativa e sostenibile.

    Conergy New Caledonia Solar Farm

    conergy new caledonia solar farm

    Se volete dare uno sguardo ad un futuro positivo e sostenibile date un’occhiata al Conergy New Caledonia Solar Farm, un’azienda tutta ad energia solare voluta fortemente dalla Conergy in Nuova Caledonia, 1500 chilometri a est della costa australiana nell’Oceano Pacifico, ed ispirata alla vegetazione delle mangrovie. Quando sarà a pieno regime questa struttura sarà in grado di fornire elettricità a 750 aziende agricole facendo risparmiare circa due milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica nei suoi 25 anni di vita previsti. Con la sua struttura a forma di cuore è il più bel messaggio d’amore al pianeta che si possa immaginare.

    Bahrain World Trade Center

    bahrain world trade center

    Le due torri gemelle del Bahrain World Trade Center sono il primo grattacielo al mondo ad integrare pale eoliche nella propria struttura, merito anche della particolare forma che consente al vento di infiltrarsi nello spazio vuoto tra le due strutture, permettendo alla corrente accelerata di passare attraverso le turbine e generare il 15 per cento dell’elettricità necessaria.

    Florida Polytechnic University

    florida university calatrava

    L’edificio per l’Innovazione, la Scienza e la Tecnologia della Florida Polytechnic University progettato dalla ‘archistar’ Santiago Calatrava è una struttura in alluminio, cemento e vetro in grado di ridurre l’acquisizione solare del 30 per cento.

    Parkroyal On Pickering Hotel, Singapore

    parkroyal on pickering singapore

    Dagli Usa voliamo fino a Singapore per ammirare il Parkroyal On Pickering Hotel, un albergo costituito da 15mila metri quadri di giardini pensili sospesi, con cascate e laghetti acquatici, che garantiscono aria fresca senza l’ausilio di condizionatori d’aria, risparmiando energia. Inoltre l’acqua piovana viene raccolta per irrigare le piante poste più in basso, mentre i pannelli solari alimentano lampade da coltivazione.

    Hepburn Wind, Melbourne

    ghostpatrol hepburn wind

    A circa 100 chilometri in direzione nord-ovest di Melbourne, Australia, vi è una comunità eolica autogestita, la Hepburn Wind, le cui pale sono state disegnate dallo street artist Ghostpatrol: quando arte ed ambiente vanno a braccetto la meraviglia è duplice.

    California Academy Of Sciences

    academy sciences renzo piano

    Anche il nostro Renzo Piano figura tra i grandi creatori di architettura green di questi ultimi anni, grazie al museo di storia naturale California Academy Of Sciences, ideato nel 2008 per essere un centro scientifico improntato alla conservazione e alla ricerca: al suo interno di trovano anche un acquario e un planetario sotto un tetto vivente di 20mila metri quadri, in grado di assorbire fino a nove milioni di litri di acqua piovana l’anno.

    Bullitt Center, Seattle

    bullitt center seattle

    Il Bullitt Center di Seattle è considerato l’edificio commerciale maggiormente sostenibile di tutto il mondo, essendo costituito da pannelli solari, legno certificato, materiali atossici, toilette compostanti ed anche un bel parcheggio per bici al posto delle auto. Un edificio dal consumo energetico e di acqua praticamente inesistente.

    Pearl Brewery/Full Goods Warehouse, San Antonio

    pearl brewery

    Lo studio Lake Flato Architects in chiave di architettura sostenibile ha realizzato questo edificio di San Antonio negli Usa: i 6mila metri quadri del Full Goods Warehouse di Pearl Brewery sono connotati da un massimo contenimento dei consumi energetici e la riduzione degli sprechi. Pensiamo ad esempio alla facciata nord realizzata per captare la luce naturale, il sistema di ventilazione 100 per cento naturale, o la modalità di risparmio energetico impiegata in tutti gli ambienti per regolare la temperatura interna.

    Foto di Katie Haugland Bowen, licenza CC senza modifiche

    San Francisco Public Utilities Commission Headquarters

    san francisco puc

    Un edificio pubblico votato completamente alla sostenibilità ambientale è il quartier generale della Commissione Lavori Pubblici (SFPUC) di San Francisco, che supera del 55 per cento l’efficienza energetica imposta dallo California per gli edifici statali. Spicca in particolare del SFPUC l’abbattimento dei consumi per illuminazione ed acqua grazie all’utilizzo di rinnovabili quali fotovoltaico ed elettrico, ed il recupero delle acque grigie e nere, perfettamente riconvertite.

    Foto di UC Davis College of Engineering, licenza CC senza modifiche

    Clock Shadow Building, Milwaukee

    Milwaukee

    Progettato ed edificato dalla ditta Continuum Architects, il Clock Shadow Building è un esempio di concreto di recupero di un’area urbana come l’ex distretto industriale di Milwaukee, sfruttando una serie di tecniche passive come i frangisole mobili per fungere da barriera per il calore nei mesi estivi e per trattenerlo invece in inverno. L’acqua calda viene invece prodotta grazie a un impianto geotermico, mentre un innovativo sistema di ventilazione consente di ridurre al minimo l’uso di impianti di climatizzazione.

    Soneva Kiri Resort, Thailandia

    Soneva Kiri Resort

    Un albergo eco-compatibile come il Soneva Kiri Resort a Ko-Kut, una perla turistica della Thailandia, è raramente riscontrabile altrove, progettato e realizzato interamente sfruttando le risorse di malleabilità e versatilità del bambù, che consente di rispettare molti parametri ecologici con un bassissimo impatto ambientale.

    Eco-city 2020 in Siberia

    Siberia

    Chiudiamo la nostra breve panoramica sull’architettura green nel mondo con il progetto Eco-city 2020 in Siberia, una vera e propria città sostenibile sotto terra, recuperando una cava in disuso situata in una profondità di 525 metri.