Come risparmiare sul riscaldamento

Una serie di consigli e accorgimenti utili per risparmiare sulla bolletta ed aiutare l'ambiente: dalle modalità e gli orari di accensione fino ai trucchi per non disperdere il calore, ecco come risparmiare sul riscaldamento autonomo in maniera ecologica ed efficiente

da , il

    Come risparmiare sul riscaldamento

    Come risparmiare sul riscaldamento? Esistono molti modi per favorire il risparmio energetico e aiutare tanto l’ambiente quanto il proprio portafoglio. Qui di seguito vedremo alcuni consigli e accorgimenti utili: in linea generale possiamo anticipare quanto sia importante evitare gli sprechi energetici, anche perché questi svolgono un ruolo essenziale nell’inquinamento urbano: ecco come, con l’arrivo della stagione fredda, possiamo apprendere come risparmiare sul riscaldamento domestico riuscendo a rispettare l’ambiente ed avere significative riduzioni sulla bolletta.

    Controlla gli impianti e regola il termostato

    Il riscaldamento autonomo sempre acceso è l’atteggiamento più sbagliato che si possa assumere. Nessuno dice che per risparmiare sul riscaldamento si debba rinunciare a immettere calore nella propria abitazione e morire di freddo, va solo compiuto in maniera efficace senza sprechi e dispersioni: per questo motivo è importante innanzitutto tenere sotto controllo gli impianti in maniera periodica, provvedere anche alla loro manutenzione e a tutti quegli interventi che devono essere fatti a tempo debito. Medesimo discorso vale per la pulizia, assicurandosi che gli scarichi e le tubature siano sempre liberi. Il consiglio è di svolgere questi lavori nella stagione estiva, quando l’impianto di riscaldamento non è usato e non trovarsi impreparati con l’arrivo dei primi freddi.

    Essenziale è regolare anche l’uso del termostato, che dovrebbe essere impostato ad una temperatura non superiore ai 20 gradi: imparare come impostare la caldaia per risparmiare ci aiuta a rendere l’ambiente della casa ideale anche a proteggere il nostro corpo dagli sbalzi termici. Gli esperti consigliano anche di installare delle valvole termostatiche, in modo da rendere automatica l’accensione del riscaldamento e la regolazione della temperatura in ogni singola stanza: in alternativa si possono anche installare pompe di calore arrivando ad un risparmio anche considerevole, pari fino al 60 per cento. Molto utili risultano essere anche le caldaie a condensazione, che abbiano una potenza adeguata all’ambiente da riscaldare, risparmiando fino al 20 per cento dei consumi. In generale per risparmiare sul riscaldamento la temperatura costante è una scelta intelligente e di sicura efficacia.

    Come evitare di disperdere il calore in casa

    Imparare come risparmiare sul riscaldamento domestico significa anche mettere in campo una serie di accorgimenti, comportamenti virtuosi che offrono un aiuto significativo all’ambiente contribuendo alla riduzione dell’inquinamento: ad esempio tra i consigli per il riscaldamento in casa segnaliamo come le finestre debbano essere tenute aperte soltanto per il necessario ricambio dell’aria, bastano 10 minuti la mattina quando ci si alza. Non occorre pertanto aprire e chiudere le finestre in continuazione, che risultano essere solo uno spreco. Importante poi isolare le singole stanze, per evitare che si disperda il calore: un’ottima soluzione è quella di cambiare gli infissi tradizionali, scegliendo vetri di nuova generazione, che contengono due strati e sono più isolanti. Anche i cosiddetti paraspifferi devono essere posizionati per bene, per evitare che l’aria calda vada disperdendosi.

    In generale il riscaldamento dovrebbe essere acceso soltanto per periodi limitati, evitando di attivare l’impianto di notte o in periodi prolungati di assenza dalla propria abitazione: chi dice che sia meglio tenere il riscaldamento sempre acceso fa un danno all’ambiente, oltre che avere un salasso all’arrivo della bolletta. Altro suggerimento utile al risparmio e all’ambiente è la gestione della distribuzione dell’acqua calda collegata al nostro impianto di riscaldamento, che non dovrebbe mai superare la temperatura di 45 gradi. Il consiglio finale è installare dove possibile pannelli solari, che grazie anche agli incentivi messi a disposizione in questi anni consentono di effettuare la riqualificazione energetica degli edifici andando incontro verso un modello di città sostenibile, ecologicamente ed anche economicamente.