17 cose che non sai sull’inquinamento

Informazioni scientifiche e curiosità sull'inquinamento, uno dei grandi mali del nostro tempo, responsabile anche dei cambiamenti climatici che interessano il pianeta. Ma nonostante sia un argomento diffuso sui media, ci sono ancora cose sull'inquinamento che pochi conoscono

da , il

    17 cose che non sai sull’inquinamento

    Quante sono le cose che non sai sull’inquinamento? Uno degli argomenti più dibattuti del nostro tempo infatti presenta dati statistici, informazioni storiche e scientifiche, ed altre curiosità, che sono poco note alla massa di lettori e telespettatori, nonostante appunto il tema dell’inquinamento, anche per il fatto di essere profondamente legato a quello dei cambiamenti climatici che stanno sconvolgendo il pianeta, sia al centro di un forte interesse mediatico. In questa pagina abbiamo raccolto almeno 17 cose che non sai sull’inquinamento, una serie di dati ed informazioni che ci consentono di comprendere quanto il fenomeno abbia assunto negli ultimi decenni dimensioni ragguardevoli.

    Le morti per inquinamento

    Secondo uno studio scientifico 1 morto ogni 8 sulla Terra è legato all’inquinamento atmosferico, per via diretta o indiretta.

    Inquinamento e malattie

    Sono diverse infatti le malattie correlate all’inquinamento atmosferico, che secondo le più avanzate ricerche causa il cancro ai polmoni ed è anche correlato ad un aumento del rischio di patologie tumorali della vescica.

    L’inquinamento prodotto dal petrolio

    Per ogni milione di tonnellate di petrolio trasportato via mare, circa 1 tonnellata viene versata causando la moria delle biodiversità presenti nell’area.

    L’inquinamento degli oceani

    Ogni anno 6 miliardi di chili di immondizia vengono scaricati nell’oceano: per la maggior parte è plastica che finisce ingerita dai pesci, causando un circolo vizioso legato alla catena alimentare.

    Il lago più inquinato del mondo

    Non soltanto gli oceani pagano un alto prezzo all’inquinamento: il lago Karachay in Russia risulta essere il lago più radioattivo e inquinato del mondo, una vera e propria bomba ecologica.

    Le morti per inquinamento dell’acqua

    Un bambino muore ogni 8 secondi a causa dell’acqua contaminata da agenti patogeni: secondo uno studio l’acqua inquinata uccide i bambini a un tasso equivalente a quello di un jet a pieno carico che si blocca ogni quattro ore. Altri studi statistici ci dicono che 3,4 milioni di persone nel mondo muoiono ogni anno per cause correlate all’inquinamento dell’acqua.

    L’effetto dell’inquinamento sugli animali

    L’inquinamento umano produce danni al mondo animale oramai conclamati: ad esempio nei laghi inquinati i pesci perdono il senso dell’olfatto, e gli orsi polari hanno subito una riduzione dei loro organi riproduttivi.

    I pesci cambiano sesso per l’inquinamento

    Ancora sugli effetti dell’inquinamento nel regno animale: circa un terzo dei pesci maschi nei fiumi britannici sta cambiando sesso a causa dell’inquinamento, soprattutto quello derivante dalle pillole contraccettive.

    Usa e inquinamento

    Gli americani rappresentano il 5 per cento della popolazione mondiale e, tuttavia, producono il 30 per cento dei rifiuti del mondo, consumando il 25 per cento delle risorse presenti nel pianeta. Per fare un esempio, gli americani buttano via 2,5 milioni di bottiglie di plastica l’ora, e ciascuna richiede 500 anni per decomporsi.

    Inquinamento in California

    Le cinque città peggiori negli Stati Uniti per l’inquinamento atmosferico sono tutte situate in California.

    Inquinamento in Cina

    Respirare l’aria di Pechino presenta i medesimi rischi per la salute come il fumo di 21 sigarette al giorno: l’inquinamento atmosferico in Cina è talmente elevato che spostandosi attraverso le correnti produce un terzo dell’inquinamento atmosferico di San Francisco. Non solo aria: ben il 90 per cento dell’acqua sotterranea delle città cinesi è inquinata.

    Inquinamento in India

    Se il problema dell’inquinamento di Pechino è arcinoto, invero la città più inquinata del mondo è New Delhi, in India. E non è l’unica città indiana ad avere gravi problemi in questo senso: secondo uno studio respirare l’aria a Mumbai per un solo giorno equivale a fumare 100 sigarette.

    Il Taj Mahal diventa giallo

    L’esterno fatto di marmo bianco del Taj Mahal sta gradualmente diventando giallo a causa degli elevati livelli di inquinamento atmosferico.

    Il ‘Great Smog’ di Londra

    Durante il ‘Great Smog’ di Londra del 1952, venne registrato un numero compreso tra 4mila e 12mila persone morte in pochi giorni a causa dell’inquinamento atmosferico.

    Anche i cavalli inquinano

    Nei primi anni del Novecento i cavalli causavano così tanto inquinamento con i loro bisogni che le vetture a motore vennero considerate come un’alternativa ‘verde’.

    Rifiuti elettronici

    Lo smaltimento dei RAEE rappresenta una delle questioni più urgenti della nostra epoca: solo nel 2012 gli uomini hanno generato oltre 49 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici.

    L’inquinamento non ci fa vedere le stelle

    Un terzo dell’umanità, tra cui il 60 per cento degli europei e l’80 per cento dei nordamericani, vive in aree così inquinate che la Via Lattea non è visibile durante la notte.