15 cose che non sai sul Global Warming

Una serie di notizie scientifiche e curiosità sul cosiddetto Global Warming, ovvero il riscaldamento globale del pianeta che è alla base dei cambiamenti climatici che stanno mettendo a dura prova l'esistenza di tante biodiversità, compreso l'uomo

da , il

    15 cose che non sai sul Global Warming

    Pur essendo diventato un tema dominante del nostro tempo, ci sono probabilmente molte cose che non sai sul Global Warming: oggetto di attenti studi scientifici e forti controversie politiche, soprattutto negli Stati Uniti, il riscaldamento globale che è alla base dei cambiamenti climatici che stanno interessando il pianeta negli ultimi decenni è diventato una delle questioni più impellenti per chi si preoccupa di garantire un futuro alle prossime generazioni. Qui di seguito ti proponiamo almeno 15 cose che non sai sul Global Warming, informazioni scientifiche e curiosità sulla più grave minaccia che pende sulla nostra testa e su quella dei nostri figli. Con buona pace di Donald Trump che non ci crede.

    L’uomo e il riscaldamento globale

    Le prove che legano l’ uomo e il riscaldamento globale sono altrettanto forti quanto il legame tra il fumo e il cancro ai polmoni, secondo quanto afferma gran parte della comunità scientifica, che ha anche coniato il termine Antropocene per indicare questa era connotata dall’azione dell’uomo e il suo impatto sul mondo circostante.

    Il buco dell’ozono

    Le emissioni di CO2 hanno prodotto il buco dello strato di ozono dell’atmosfera che ha dato l’innesco ai cambiamenti climatici. Ma il buco dell’ozono non è uguale ovunque: sopra l’ Antartide la sua grandezza è doppia rispetto all’Europa.

    L’impatto del Global Warming sulle biodiversità

    Secondo le più recenti analisi scientifiche, il riscaldamento globale potrebbe spingere fino all’estinzione ben 1 specie di animali e piante su 6 tra quelle esistenti sul pianeta. Ma anche l’uomo non ne sarà immune di questo passo: si calcola che nei prossimi decenni ci saranno i cosiddetti ‘migranti climatici’, in fuga dalle zone più calde della Terra.

    La responsabilità delle mucche per il Global Warming

    In testa alle emissioni nocive ci sono i fumi prodotti dalla civiltà industriale e consumistica, ma c’è chi fa di peggio: le mucche emettono più metano rispetto all’industria petrolifera e rappresentano un fattore decisivo nel riscaldamento globale.

    Mangiare carne fa aumentare il riscaldamento globale

    Ne deriva che il mangiare troppa carne contribuisce anche a danneggiare l’atmosfera: si calcola che negli Stati Uniti una famiglia media di quattro persone emette più gas a effetto serra a causa della carne che mangia rispetto alla guida di due auto.

    L’effetto del Global Warming sui mari

    Dal 1870 i livelli globali dei mari sono aumentati di circa 20 centimetri, e il livello medio del mare è aumentato di 19 centimetri dal 1901 al 2010, dal momento che l’oceano si è espanso a causa del riscaldamento planetario e della fusione del ghiaccio.

    Con il riscaldamento globale aumentano i fulmini

    Secondo le ricerche sul campo ci sarà un aumento del 50 per cento di fulmini entro il 2100 se il riscaldamento globale continua senza freni come adesso.

    La storia del riscaldamento globale

    Lo scienziato svedese Svante Arrhenius è stato il primo a sostenere che la combustione dei combustibili fossili avrebbe potuto eventualmente portare a un aumento del riscaldamento globale, già nel 1896. Un’intuizione che si è rivelata sciaguratamente vera.

    Il mese e l’anno più caldi di sempre

    Periodicamente i media dicono che quello che stiamo vivendo è il periodo più caldo di tutti i tempi: invero secondo i dati a disposizione agosto 2014 è stato il mese estivo più caldo registrato a livello mondiale, mentre su base annua a battere ogni record è stato il 2010.

    Il Global Warming procede senza sosta

    Sono passati più di 30 anni da quando abbiamo trascorso un mese più fresco rispetto alla media: da quando è stato accertato il Global Warming non abbiamo mai avuto un attimo di tregua.

    Le emissioni di CO2

    C’è oggi più CO2, ovvero l’anidride carbonica responsabile del buco dell’ozono e dei cambiamenti climatici nell’atmosfera, che in qualsiasi punto del pianeta negli ultimi 800mila anni.

    La temperatura media della Terra

    Il riscaldamento globale ha aumentato la temperatura media della superficie terrestre di circa 1,5 gradi centigradi.

    La geografia del Global Warming

    Secondo uno studio realizzato a livello di previsioni geografiche, la Norvegia si è classificata come il Paese meno colpito dai cambiamenti climatici nel prossimo futuro, mentre il Ciad in Africa è il più vulnerabile.

    Le credenze anti Global Warming

    Il 37 per cento degli americani pensa che il riscaldamento globale è una truffa, e il 64 per cento della medesima popolazione statunitense non crede che il riscaldamento globale influisca in maniera grave sul proprio modo di vivere.

    La sparizione dell’isola per il Global Warming

    Il riscaldamento globale ha ‘risolto’ una controversia sul territori Tra India e Bangladesh riguardo l’isola South Talpatti, conosciuta anche come New Moore: l’isola contesa è scomparsa a causa proprio dell’impatto dei cambiamenti climatici sull’oceano.