Eclissi solare 21 agosto 2017: come e dove osservare l’evento astronomico

L'evento, un'eclissi totale del Sole, sarà osservabile negli Usa dalla costa ovest alla costa est: nella sua fase di picco l'oscuramento del disco solare durerà 2 minuti e 40 secondi complessivamente. I luoghi migliori dove osservare il fenomeno

da , il

    Eclissi solare 21 agosto 2017: come e dove osservare l’evento astronomico

    Promette di essere un evento epocale l’eclissi solare del 21 agosto 2017 che sarà visibile negli Stati Uniti, tanto nella costa ovest quanto in quella est, lungo ben 14 Stati: nella sua fase di picco il fenomeno, soprannominato ‘Great American Eclipse‘, produrrà un oscuramento del disco solare di ben 2 minuti e 40 secondi. Ed è già corsa oltreoceano da diversi mesi per trovare i migliori posti dove osservare questa eclissi solare totale, tanto che si registrano boom di prenotazioni, e di relativi prezzi rialzati per l’occasione, tra alberghi, motel e strutture private pronte ad accogliere gli appassionati di astronomia: vediamo insieme come e dove osservare l’eclissi solare del 21 agosto 2017, le info utili per chi si volesse unire alle 12,2 milioni di persone che vivono nelle aree interessate dall’eccezionale evento astronomico.

    Dove sarà visibile questa eclissi totale di Sole? Secondo gli esperti della Nasa è la città di Madras il luogo più favorevole per ammirare questa eclissi che sarà larga 150 chilometri, e il motivo principale è il suo clima, che favorisce la visibilità grazie a cieli solitamente sgombri da nuvole. In questa città il fenomeno astronomico inizierà alle 9:06 del mattino e raggiungerà il suo culmine alle 10:19, regalando un paio di minuti di oscuramento globale da lasciare senza fiato, sebbene l’eclissi maggiore si vedrà invero nei pressi della località Carbondale, nello Stato dell’Illinois, tra le 13:20 e le 13:23. L’ultimo luogo dove sarà visibile sarà nella costa est, a Columbia in South Carolina, tra le 14:41 e le 14:44. Altre località segnalate dalla Nasa come buoni punti di osservazione sono Nashville nel Tennessee, Casper del Wyoming e Lincoln nel Nebraska, e al solito si raccomanda di non osservare ad occhio nudo l’eclissi ma di utilizzare appositi strumenti ottici come telescopi ed occhiali dotati di filtro solare, le cui vendite tra l’altro sono andate letteralmente a ruba nelle ultime settimane, per evitare danni alla vista.

    L’eclissi del 21 agosto sarà l’evento di questo genere più osservato della storia, e rappresenterà un’occasione unica per gli studiosi che vogliono analizzare minuziosamente la corona del Sole, le cui caratteristiche peculiari vengono evidenziate proprio durante le eclissi totali di Sole. Questa eclissi solare del 21 agosto 2017 viaggerà a una velocità tra i due e i tre chilometri orari, e sarà monitorata anche da aerei da ricerca scientifica e dispositivi lanciati in orbita: peccato che il fenomeno spettacolare regalerà emozioni soltanto dagli Stati Uniti, mentre purtroppo in Italia e in gran parte dell’Europa non sarà osservabile, con la sola eccezione di Scozia e Irlanda, dove si potrà assistere all’evento parzialmente. Per osservare in Europa un’eclissi di Sole totale dovremo attendere il 12 agosto 2026, quando secondo le previsioni degli esperti la copertura del disco solare sarà del 97 per cento, mentre sia nel 2020 che l’anno successivo saranno visibili in Italia alcune magnifiche eclissi parziali.