Quando finirà il caldo di Lucifero?

Italia ancora nella morsa dell'Anticiclone Nordafricano favorisce condizioni di caldo estremo a causa della rovente massa d'aria di origine sahariana che l'accompagna e fa alzare le temperature. Il disagio per il caldo torrido non dà tregua sia durante il giorno, sia di notte, in quasi tutta Italia

da , il

    Quando finirà il caldo di Lucifero?

    Quando finirà il caldo di Lucifero? Ebbene, l’ondata di caldo torrido che ha trasformato l’Italia in un forno ventilato da diversi giorni sta ber subire una leggera flessione. Le temperature percepite di oltre 50 gradi portate da Lucifero dovrebbero trasformarsi in un ricordo, con l’entrata della nuova settimana, ma va detto che anche sabato 5 agosto le temperature si saranno ampiamente vicine ai 40 gradi. In Emilia Romagna, al Centrosud e nelle Isole si potranno toccare valori fino a 42-43 gradi. Un piccolo abbassamento delle massime si percepirà domenica.

    LUCIFERO STA PER LASCIARE IL NORD

    Da domenica i meteorologi del Centro Epson Meteo parlano di un leggero calo del caldo al Nord grazie all’arrivo di alcuni temporali che porteranno un’aria leggermente più fresca. Con l’arrivo della nuova settimana la temperatura media si assesterà su valori più in linea con la media stagionale.

    Ad esempio Bologna passerà dai 43 gradi (registrati venerdì) a 32 gradi, Milano da 38 gradi a 30 gradi, Bolzano da 37 gradi a 29 gradi, Udine da 37 a 29 gradi e Torino da 35 a 28 gradi; rispetto a queste giornate roventi avremo quindi un calo termico di 6-7 gradi.

    CALDO PIU’ SOPPORTABILE AL CENTRO

    Tra lunedì e mercoledì farà ancora molto caldo al Centro, con qualche leggera flessione che farà scendere le temperature record di questi giorni. I cali termici saranno mediamente di 5-6 gradi: ad esempio Perugia passerà dai 41 gradi di oggi a 34, Roma da 40 gradi a 35, Alghero da 40 gradi a 33, Pescara da 40 gradi a 32, L’Aquila da 39 gradi a 34.

    IL SUD ANCORA TRA LE FIAMME INFERNALI

    Nelle regioni del Sud e in Sicilia non c’è tregua, e per godere di un po’ di refrigerio toccherà aspettare la seconda metà della prossima settimana: fino a mercoledì le giornate saranno ancora roventi, con afa che rende l’aria irrespirabile, mentre tra giovedì e venerdì l’arrivo di venti di Maestrale favoriranno un progressivo ridimensionamento delle alte temperature.

    PREVISIONI METEO PER I PROSSIMI GIORNI

    Previsioni meteo per Lunedì 7 agosto: al Nord nuvolosità variabile con brevi rovesci tra Piemonte ed Emilia Romagna tra la mattinata e le ore pomeridiane. Inizialmente stabile al Centro e al Sud ma nubi in temporaneo sviluppo pomeridiano nelle zone interne in grado di dar luogo a rovesci sparsi. Temperature in generale diminuzione più marcata al Nord, lungo le regioni adriatiche e nelle zone interne del Centro e del Sud.

    Previsioni meteo per Martedì 8 agosto: condizioni mediamente stabili seppur con annuvolamenti pomeridiani associati a rovesci sparsi sulle Alpi occidentali e localmente nelle zone interne del Centro. Tra il pomeriggio e la serata le nubi si intensificheranno sulle aree alpine centro-occidentali e sul Piemonte centro-settentrionale con piogge o temporali anche di forte intensità.

    Previsioni meteo per Mercoledì 9 agosto: maltempo al Nord con precipitazioni da sparse a diffuse, in genere temporalesche ma in miglioramento verso la fine della giornata. Giovedì i fenomeni rimarranno confinati alla Romagna. Mercoledì nubi in aumento anche al Centro e in parte del meridione con rovesci sparsi nelle zone interne comprese tra Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo con tendenza a interessare anche Molise e Puglia garganica. Giovedì attesi ancora fenomeni sparsi lungo le regioni adriatiche centro-meridionali.