Cosa fare se si incontra un cinghiale

Mantenere la calma ed evitare di scappare sono le regole base per sapere che fare se si incontra un cinghiale. Ogni anno aumentano le segnalazioni di cinghiali che arrivano fino a ridosso delle città attaccando le persone

da , il

    Cosa fare se si incontra un cinghiale

    Cosa fare se si incontra un cinghiale? Le cronache dei media si riempiono ogni anno di più con notizie di segnalazioni e avvistamenti di questi animali a ridosso anche delle zone urbane in cerca di cibo, e non di rado arrivano ad attaccare l’uomo, spesso più che altro per autodifesa, ma con conseguenze che possono essere anche gravi. Se volete avventurarvi per boschi, magari per andare a caccia di funghi, è importante sapere che fare se si incontra un cinghiale, quali precauzioni prendere e come eventualmente intervenire in caso di un incontro ‘faccia a faccia’, seguendo i consigli degli esperti in materia.

    Studiare le abitudini dei cinghiali

    Innanzitutto per sapere cosa fare se si incontra un cinghiale bisogna conoscere le abitudini di questo animale selvatico, che solitamente si muove in branco, ma può capitare che un singolo esemplare sconfini attirato da rifiuti di cibo fino a ritrovarcelo sotto casa, se abitiamo in una zona vicino ad un’area boschiva. Pertanto bisogna essere documentati su abitudini e modalità comportamentali dei cinghiali: se si va oppure ci si trova nelle vicinanze di un bosco ricco di alberi di quercia o di faggio, le probabilità di imbattersi in un cinghiale si fanno più elevate, in quanto questo animale è molto ghiotto di ghiande. Poi bisogna fare attenzione ai segni che lascia un branco di cinghiali, che oltre a essere molto rumoroso quando si sposta, è marcatamente visibile poiché dopo il suo passaggio sul terreno vi sono le tracce delle grufolate, lasciate scavando col grugno il terreno: quando si va a passeggio per boschi è utile portarsi un bastone per smuovere le foglie e rintracciare tali segni di un branco. È sempre importante rispettare la distanza minima dagli animali selvatici, mai dare loro del cibo ed essere particolarmente attenti in caso di una mamma con i piccoli, poiché per difesa potrebbe attaccare senza preavviso, per cui meglio rimanere a debita distanza.

    Come agire se ci si imbatte in un cinghiale

    E ora arriviamo al nodo della questione, ovvero cosa fare se si incontra un cinghiale: per quanto banale possa sembrare dirlo, mantenere la calma è un passaggio fondamentale, giacché se scappiamo a gambe levate, come faremmo di istinto, siamo destinati a soccombere, essendo i cinghiali molto più veloci di noi. E dare le spalle a uno o più cinghiali non è affatto una buona idea. Invece la soluzione ideale è appoggiarsi a un albero e fare rumore, perché i cinghiali, a dispetto della stazza, sono animali molto paurosi e scappano via facilmente. Un altro suggerimento degli esperti è indossare un giubbotto ad alta visibilità che consenta di essere riconosciuti immediatamente in caso di difficoltà, ad esempio dalle autorità preposte alla salvaguardia del parco naturale o anche da altri visitatori di passaggio. Mai frapporsi ad una possibile via di fuga per il cinghiale, il quale attacca l’uomo solo se è ferito o appunto si sente incapace di fuggire via: nel raro caso che l’animale si appresti a caricarvi, allora si può adottare la cosiddetta strategia del torero, che consiste nello scansarsi all’ultimo momento repentinamente, sempre senza mai dargli le spalle.