Animali ibridi, incroci strani ma esistenti in natura

Gli animali ibridi in natura o creati appositamente sono sempre di più, incroci strani e assurdi che danno vita a creature che presentano caratteristiche genetiche e spesso morfologiche intermedie rispetto alle specie parentali

da , il

    Esistono ancora le razze pure? La domanda nasce spontanea osservando quanti animali ibridi esistono in natura ed anche per volontà dell’uomo che ha creato appositamente questi strani e spesso assurdi incroci. Gli animali ibridi presentano spesso caratteristiche genetiche e spesso morfologiche intermedie rispetto alle specie parentali, e il fenomeno continua ad essere a tutt’oggi in continuo aumento: qui di seguito vi presentiamo una lista di ibridi, alcune tra le numerose specie oggi esistenti. Animali strani, ma incredibilmente reali.

    Ligre

    Il ligre è un incrocio tra un leone maschio e una tigre femmina, e sono animali ibridi documentati solo in cattività: gli esemplari maschi possono raggiungere i 365 cm di lunghezza e i 450 chilogrammi di peso, mentre le femmine raggiungono i 330 cm di lunghezza e i 320 chilogrammi di peso.

    Zebrallo

    Il zebrallo è un animale ibrido che incrocia cavallo e zebra, indifferentemente se sia maschio della prima specie e femmina della seconda o viceversa Questo ibrido tende ad avere la forma slanciata ed allungata tipica del cavallo, mentre sul manto appaiono le striature tipiche del genitore zebra.

    Coywolf

    Il coywolf un canide ibrido disceso da coyote e lupi grigi: il fenomeno naturale fu notato nei primi anni Trenta e gli anni Quaranta del secolo scorso, probabilmente in seguito all’eccidio di lupi nell’Ontario sudorientale e le province marittime orientali del Canada, consentendo ai coyote di colonizzare le zone per poi incrociarsi con i lupi superstiti dando vita a questi animali ibridi.

    Wholphin

    Il wholphin è un esempio assai raro tra gli animali ibridi, frutto dall’accoppiamento di una tursiope femmina e una pseudorca maschio. Attualmente sono noti solo due esemplari in cattività al Sea Life Park alle Hawaii.

    Cama

    Un cama è un animale ibrido tra un maschio di dromedario e una femmina di lama, prodotto nel 1998 attraverso l’inseminazione artificiale al Camel Reproduction Centre di Dubai, allo scopo di produrre una maggior quantità di lana di lama con dimensioni e forza di un cammello.

    Incardellato

    Anche tra i volatili vi sono specie ibride: l’incardellato si ottiene dall’incrocio di un cardellino con un canarino, e si caratterizza per il canto melodioso, tanto da essere allevato appositamente. Sono stati segnalati casi di esemplari fecondi, ma per lo più sono sterili.

    Giaguone

    Altro esempio di animali ibridi tra felini è il giaguone, incrocio tra un giaguaro maschio e una leonessa. Nel 2006 per la prima volta sono nati in maniera naturale due cuccioli il risultato di un accoppiamento non intenzionale tra un giaguaro nero e una leonessa.

    Beefalo

    Il beefalo è una razza bovina che è stata creata appositamente per combinare le migliori caratteristiche del bue domestico e del bisonte americano. Tuttavia la creazione di questo animale ibrido ha rappresentato un grave vulnus per la conservazione dei bisonti selvatici americani, oggi ridotte a poche unità.

    Ara Catalina

    L’Ara catalina è un altro esempio di animali ibridi, che in questo caso vedono mettere insieme un maschio di ara scarlatta e una femmina di ara gialloblu.

    Iguana ibrida

    L’iguana ibrida è un risultato della natura dovuto alla riproduzione tra un maschio di iguana marina e una femmina di iguana di terra delle Galapagos, che avviene principalmente nell’isola di South Plaza dove gli habitat delle due specie si sovrappongono.