Gli animali più pericolosi del mondo: i 10 killer del regno animale

Una galleria con alcuni degli animali più pericolosi che vivono sul nostro pianeta, sulla terraferma, nell'aria o nell'acqua, fermo restando che nessun altra creatura è più letale dell'uomo

da , il

    Quando parliamo degli animali più pericolosi dell mondo, il nostro pensiero dovrebbe correre immediatamente all’uomo, che più di qualsiasi altra creatura della Natura si rivela essere un killer per altre specie e per se stesso: escludendo lui, che è davvero fuori classifica per numero di vittime e pervasività, tanto da meritarsi l’intestazione di un’era geologica tutta per sé, gli animali più pericolosi con cui è possibile imbattersi sul nostro pianeta rappresentano davvero una minaccia impressionante, e non sempre le maggiori paure giungono da specie carnivore di grandi dimensioni. Se volete scoprire quali sono gli animali più pericolosi al mondo non vi resta che sfogliare le seguenti pagine.

    Zanzara

    Avreste mai detto che la zanzara è tra gli animali più pericolosi al mondo? Oltre ad essere molto fastidiosa e molesta infatti, esistono varietà di questo insetto in grado di procurare la morte ad altre creature compreso l’uomo: in particolare si segnala la specie Anofele, portatrice della malaria.

    Leone

    Il cosiddetto ‘re della foresta’ è certamente in prima fila tra gli animali più pericolosi del mondo: felino possente dotato di grande forza muscolare, il leone è un killer letale per gli erbivori,

    ed è anche un assassino di uomini, che dovrebbero girargli alla larga con molta cura.

    Drago di Komodo

    Non ha nemici naturali, ed è talmente potente da essere l’unico esemplare di dinosauro sopravvissuto, trasformandosi nel corso dei millenni in una ‘semplice’ lucertola, per quanto la più grande vivente: il drago di Komodo è il re incontrastato di quest’isola indonesiana, divora invertebrati, uccelli e mammiferi anche di grandi dimensioni utilizzando micidiali tattiche di caccia. È noto per la sua bava venefica in cui vivono numerosi batteri patogeni.

    Ippopotamo

    Con quell’aria così buffa chi penserebbe mai che l’ippopotamo risulti essere tra gli animali pericolosissimi del pianeta? Ed invece l’icona di un celebre marchio di prodotti di infanzia è una delle creature più scorbutiche con cui avere a che fare, e soprattutto in acqua possiede un’agilità che, combinata con la sua enorme mole, lo rendono un mammifero assai minaccioso.

    Elefante

    Qui è indubbiamente la mole a fare dell’elefante uno degli animali più pericolosi al mondo: il più grande erbivoro della Terra può rivelarsi una micidiale macchina bellica quando scatena la sua straripante forza, e ben lo sapevano nell’antichità tanto da utilizzare questi esemplari in battaglia.

    Coccodrillo

    Non c’è altro essere in natura che possa resistere alla forza del coccodrillo, in virtù soprattutto della sua mascella possente. Quando il coccodrillo afferra la sua preda trascinandolo nell’acqua non vi è dubbio alcuno che esso sia uno degli animali più pericolosi al mondo.

    Serpente Taipan

    Non il cobra, né il pitone o l’anaconda: è il Taipan occidentale il serpente più letale al mondo, e come tale non può non figurare in questa classifica di animali pericolosissimi in natura. Ha il veleno più tossico di qualsiasi altro rettile, la resa massima registrata per un morso è 110 milligrammi, 50 volte più di un cobra, sufficiente per uccidere circa 100 esseri umani, o l’equivalente di 250mila topi.

    Orso polare

    Altro fraintendimento cosmico tra un’indole apparentemente tenera e paciosa e la sua vera natura è l’orso,

    che a dispetto di essere il numero uno incontrastato dei peluche per bambini è anche uno dei carnivori più implacabili della Terra. In particolare l’orso polare risulta essere il meno gioviale ed affabile tra i plantigradi,

    al cui confronto l’orso marsicano, considerato uno degli animali più pericolosi d’Italia, è un mansueto compagno di giochi.

    Lupo

    Tra gli animali più pericolosi in Italia e ovunque sia presente è il lupo, cacciatore famelico temuto soprattutto da pastori e agricoltori, per la sorte dei propri animali da fattoria ma anche per loro stessi. Tuttavia, visto che è costantemente tra le specie in via di estinzione, dovrebbe essere più il lupo a temere l’uomo.

    Squalo

    Forse non sarà proprio un killer inarrestabile come nel film di Steven Spielberg, ma tra gli animali pericolosissimi figura anche lo squalo, e a temerlo sono tanto l’uomo quanto le altre creature marine. Una collezione di denti affilati contro cui è meglio non imbattersi, e che lo rende l’essere più temuto degli oceani.