Caraibi, sub salva uno squalo: aveva un coltello conficcato in testa

'Si era avvicinato a me come se chiedesse aiuto', ha raccontato Brett Johnson

da , il

    Caraibi, sub salva uno squalo: aveva un coltello conficcato in testa

    L’uomo ha costruito l’immagine dello squalo come sanguinario assassino del mare, un mostro da combattere e, troppo spesso, da uccidere per non essere uccisi, ma la realtà è molto diversa. Così, quando un istruttore di sub ha notato uno squalo con un coltello conficcato in testa non ha esitato ad avvicinarsi e a estrarlo, salvando l’animale. L’incredibile storia arriva dai Caraibi, per la precisione dalle isole Cayman. Brett Johnson era uscito per una lezione con alcuni allievi ospiti del Cayman Brac Beach Resort, nelle acque che circondano l’isola di Cayman Brac quando ha notato lo squalo nei pressi di una sporgenza nel reef: c’era qualcosa che non andava e per questo ha deciso di avvicinarsi all’animale dall’alto per accertarsi cosa stesse succedendo. A quel punto lo squalo si è voltato verso di lui e si è messo sotto, permettendo al sub di notare il grosso coltello da cucina che usciva dalla testa.

    “Ho notato subito che c’era qualcosa che non andava e per questo mi sono avvicinato”, ha raccontato Brett Johnson alla tv locale. L’istruttore era uscito per una lezione con alcuni allievi nei pressi dello Snapper Reef, quando ha notato lo squalo nascosto in una sporgenza della barriera.

    “Quando mi sono avvicinato, lo squalo si è voltato e si è messo sotto di me, come se chiedesse aiuto”, ha aggiunto il sub. Dalla testa dell’animale fuoriusciva un grosso coltello da cucina: a quel punto il sub ha deciso di intervenire, salvando lo squalo.

    via GIPHY

    Nello specifico si trattava di uno squalo nutrice, una specie generalmente docile, dai movimenti lenti, che vive a ridosso del reef dove trova i molluschi e i coralli che fanno parte della sua dieta. Gli squali sono una specie protetta nelle Isole Cayman che hanno vietato la cattura di qualsiasi specie, con pene che arrivano fino a multe di 500mila dollari e 4 anni di carcere.

    “Gli squali sono una parte importante dell’ecosistema”, ha Johnson. “La gente viene da noi per vedere le nostre bellezze marine e nessuno si aspetta di vedere uno squalo con un coltello conficcato in testa”.

    Per fortuna, il suo intervento è stato provvidenziale: dalla pagina Facebook il Cayman Brac Beach Resort, per cui lavora l’istruttore, ha fatto sapere che lo squalo è stato visto nuotare nelle stesse acque qualche giorno dopo l’incidente.