Settimana riduzione rifiuti 2016, gli eventi in Italia promossi da amministrazioni e cittadini

Settimana riduzione rifiuti 2016, gli eventi in Italia promossi da amministrazioni e cittadini

Dal 19 al 27 novembre saranno oltre 4000 le azioni su tutto il territorio italiano

da in Ambiente, News Ambiente, Raccolta Differenziata, Riciclaggio, Rifiuti
Ultimo aggiornamento:
    Settimana riduzione rifiuti 2016, gli eventi in Italia promossi da amministrazioni e cittadini

    Con oltre 4000 iniziative su tutto il territorio italiano, il nostro Paese si conferma anche per il 2016 uno di quelli maggiormente coinvolti nella Settimana riduzione rifiuti iniziata il 19 novembre e che si concluderà domenica 27. Amministrazioni locali e associazioni, ma anche imprese, scuole e semplici cittadini, daranno vita ad azioni ed eventi in grado di sensibilizzare sui temi del riciclo, la raccolta differenziata, i comportamenti che possiamo attuare per ridurre gli sprechi e quindi anche la produzione di rifiuti. Il cosiddetto SERR, acronimo italiano per Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction è la sigla internazionale) è giunto ormai all’ottava edizione, e ad emergere è il coinvolgimento sempre maggiore, anno dopo anno, di singoli cittadini: la Settimana riduzione rifiuti 2016 vede, tra le 4419 azioni approvate, un incremento del 74 per cento di quelle promosse da singoli cittadini rispetto al 2015, a cui va aggiunto un altro 50 per cento in più delle azioni promosse dalle scuole rispetto alla precedente edizione.

    Questa è sicuramente una notizia confortante, poiché sono famiglia e scuola i veri baluardi dove innescare primariamente l’educazione civica e la cultura della sostenibilità ambientale, sebbene a fare la parte del leone tra gli eventi che da nord a sud coinvolgeranno milioni di italiani restano le singole amministrazioni comunali. Secondo i dati diffusi in un comunicato dagli organizzatori, la Lombardia è in testa tra le regioni con maggiori azioni promosse dai soggetti indicati, seguita da Lazio, Piemonte, Veneto, Toscana, Campania ed Emilia Romagna. Il tema portante dell’edizione 2016 della Settimana della riduzione dei rifiuti è l’impatto ambientale degli imballaggi, con oltre il 90 per cento delle azioni dedicate: il SERR ha il patrocinio di UNESCO, del Ministero dell’Ambiente, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e di ANCI, ed è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA e dai partner tecnici E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città.

    Tra gli eventi più importanti tra le migliaia presenti sul territorio segnaliamo gli Stati Generali dell’Educazione Ambientale i giorni 22 e 23 a Roma, durante i quali verrà lanciato il piano di prevenzione dei rifiuti, e per numero di azioni promosse in cima figurano soggetti come il Comune di Roma, la rete Ecoristoranti e Consorzio Medio Novarese.

    Parte consistente delle iniziative non si esauriscono in questa settimana specifica, ma propongono soluzioni più articolate ed estese nel tempo, che vedono coinvolte anche un buon numero di imprese e dal mondo istituzionale, attività iniziate anche mesi o anni prima e che vedono il proprio culmine o il momento di maggiore esposizione mediatica proprio durante il SERR. Tra i soggetti del mondo economico e imprenditoriale figurano in prima linea la catena di alberghi NH, Intesa San Paolo, che realizzerà azioni specifiche in tutte le sue filiali, e il Mercatino Franchising, che coinvolgerà i propri punti vendita con iniziative dedicate.

    Si può imparare a smaltire correttamente i rifiuti, apprendere l’arte del riciclo e mettere alla prova le proprie conoscenze nel campo della raccolta differenziata durante la Settimana riduzione rifiuti 2016 in maniera divertente e coinvolgente. Qui di seguito vogliamo segnalare proprio alcune iniziative per giovani pensate imparare divertendosi:

    • Green Game dal 22 al 25 rivolto agli studenti di Roma e del Lazio, una gara di quiz a squadre promosso dai Consorzi Nazionali per la raccolta, il recupero ed il riciclo degli imballaggi
    • Riciclatutto, il quiz per l’ambiente nei giorni 23, 24 e 25, ideato dai volontari del servizio civile all’interno del Progetto Ambiente-Ecologia del Comune di Crispiano in provincia di Taranto, Puglia, con il supporto della SERVECO SRL
    • Etichette di riciclabilità, il quiz per imparare a riconoscerle, promosso on line dalla rivista digitale su tematiche ambientali Habitat.it, fino al 30 novembre
    • Condomini Differenti, un progetto di comunicazione riservato ai condomini di Marsala, Sicilia, promosso dall’associazione EtiCOlogica dal 21 al 25 novembre
    • Educazione alla riduzione degli imballaggi a Francavilla al Mare, Abruzzo, il 25 novembre, rivolto agli alunni delle scuole per sensibilizzarli all’acquisto di prodotti sfusi e con pochi imballaggi. Anche qui giochi e quiz divertenti sulle tematiche in oggetto, promossi da Co.Sve.Ga Srl.

    Questi sono solo alcuni degli oltre 4000 eventi piccoli e grandi promossi per il SERR 2016.

    796

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteNews AmbienteRaccolta DifferenziataRiciclaggioRifiuti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI