Mobilità sostenibile

Scopriamo come trasformare le città in luoghi ecosostenibili. Accompagnati dalla tecnologia a basso impatto ambientale della Hyundai IONIQ

I comportamenti sostenibili: ciascuno di noi può contribuire all’ecosostenibilità

I comportamenti sostenibili: ciascuno di noi può contribuire all’ecosostenibilità
da in Ambiente, Mobilità sostenibile
Ultimo aggiornamento:
    I comportamenti sostenibili: ciascuno di noi può contribuire all’ecosostenibilità

    Il futuro del nostro pianeta è strettamente legato al concetto di sostenibilità, intesa da un punto di vista economico, sociale ed ambientale, che significa banalmente lasciare alle prossime generazioni un mondo ancora vivibile, non ineluttabilmente compromesso da un atteggiamento cinico, egoista e indifferente, legato solo al proprio benessere presente. Considerando che siamo quasi 8 miliardi di abitanti sulla Terra, e si prevede una crescita sempre più esponenziale della popolazione nei prossimi decenni, è necessario che ogni singola persona su questo pianeta adotti comportamenti sostenibili in grado di contribuire al mantenimento e al ripristino, ove deteriorato, di un corretto rapporto tra uomo e ambiente. Ci sono svariati modi in cui ciascuno di noi può contribuire alla sostenibilità, creando le premesse di uno sviluppo che soddisfa i bisogni contingenti senza compromettere analoga possibilità alle generazioni future, comportamenti non solo collettivi, ma che anche individualmente contribuiscono a migliorare la qualità della vita, rispettando le esigenze del pianeta che ci ospita: ecco alcuni di questi comportamenti sostenibili.

    Il risparmio energetico è una delle parole chiave della sostenibilità, e può tradursi in svariati modi, ad esempio utilizzando lampadine a basso consumo, oppure staccando la spina a tutti gli apparecchi elettronici che generalmente lasciamo in stand by, con la spia rossa accesa. Non abusare nell’uso di climatizzatori e condizionatori d’aria in estate è un altro dei numerosi consigli pratici che si possono mettere in campo, ma in generale tutto ciò che consente di consumare meno energia in casa, oltre che aiutarci ad avere bollette più leggere, migliora l’ecosostenibilità del pianeta.

    Con il termine economia circolare gli esperti intendono definire un sistema economico in grado di potersi rigenerare da solo, sfruttando risorse naturali in grado di essere riutilizzate evitando in questo modo di consumare e sottrarre materiali biologici e tecnici preziosi per le prossime generazioni. Un esempio pratico e già ampiamente sviluppato è quello delle fonti energetiche rinnovabili al posto dei combustibili fossili.

    Tra i comportamenti sostenibili che possiamo adottare rientrano tutti quelli volti a ridurre gli sprechi, come l’uso quotidiano di acqua corrente ad esempio, ma anche lo spreco alimentare: tutto il cibo che quotidianamente buttiamo infatti rappresenta una fonte di danno ambientale non indifferente. Sempre a questo proposito meglio comprare biologico e prodotti a chilometro zero, che comportano numerosi vantaggi ambientali come la riduzione delle emissioni di CO2 dovute alla diminuzione di trasporti, contrastando le storture di un sistema industriale come quello attuale, che appare non più sostenibile.

    Un altro comportamento sostenibile riguarda gli imballaggi e oggetti monouso, che vanno necessariamente ridotti perché inquinano nel lungo periodo, ripensando dunque il modo in cui siamo abituati a vivere nella nostra quotidianità: comprare oggetti realizzati con materiale riciclabile oppure sfusi aiutano sensibilmente a ridurre l’impatto ambientale.

    Fare la raccolta differenziata, separando correttamente i vari materiali riciclabili, e utilizzando i rifiuti organici per produrre energia e concimare orti, genera un sistema virtuoso che consentirà, se effettuato su larga scala, alle prossime generazioni di vivere in un pianeta meno inquinato e con un’efficiente ottimizzazione delle risorse senza depauperare eccessivamente quelle di un pianeta comunque sovrappopolato.

    Tutto ciò che rientra nella mobilità sostenibile offre un contributo determinante al miglioramento della vivibilità in una realtà urbana: ciclabilità e pedonalità, trasporto pubblico, condivisione dell’automobile privata, fino ad arrivare all’acquisto di auto elettriche o ibride ma a basse emissioni inquinanti come l’avveniristica Hyundai Ioniq di recente produzione, la prima al mondo in grado di offrire la scelta tra tre diverse tipologie di motorizzazioni a zero o basse emissioni, ibrida, ibrida plug-in ed elettrica. Tutti esempi di mobilità sostenibile pensati al benessere del pianeta e delle future generazioni.

    741

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteMobilità sostenibile