Incentivi biciclette elettriche 2016: tutte le informazioni utili da sapere

Incentivi biciclette elettriche 2016: tutte le informazioni utili da sapere
da in Ambiente, Biciclette, News Ambiente
Ultimo aggiornamento: Martedì 29/11/2016 07:17

    bici elettrica

    Il tema della mobilità sostenibile è sempre più avvertito in Italia, e lo dimostrano le iniziative concrete messe in campo soprattutto dagli enti locali per favorire l’uso di mezzi alternativi alle auto: ad esempio gli incentivi per le biciclette elettriche sono una realtà oramai consolidata da Nord a Sud della penisola già da qualche anno, ed anche per il 2016 non mancheranno di essere attivati. Poiché gli importi destinati all’acquisto variano da città a città, ecco tutte le informazioni utili da sapere sugli incentivi per le biciclette elettriche 2016 in alcune dei principali Comuni d’Italia.

    bici bologna

    Bologna già dal 2013, grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna, offre incentivi per e-bike e ciclomotori elettrici pari a 300 euro per il semplice acquisto, che diventano 600 se contestualmente si rottama un ciclomotore Euro 0 oppure Euro 1: il fondo, rinnovato ad aprile 2015 per 180mila euro, si estende dunque anche per il 2016, confermando il capoluogo emiliano come una delle città regine per gli amanti delle bici con le sue numerose iniziative.

    firenze

    Anche Firenze prevede incentivi sull’acquisto di biciclette elettriche, un rimborso destinato ai soli residenti: fino a 200 euro per le e-bike, mentre per chi compra scooter elettrici si arriva fino a 750 euro per un ciclomotore di 1000 Watt.

    bici milano

    Oltre ai finanziamenti statali in uso, Milano sta studiando il modello francese per incentivare ad andare al lavoro in bici attraverso un rimborso economico: un progetto ‘rimborso-a-pedali’ ideato insieme con il Mobility manager del Politecnico di Milano, e che stuzzica anche la città di Torino. Il bando per il progetto dovrebbe arrivare entro la fine del 2016.

    venezia

    Venezia si vanta di poter essere la città più eco-mobile d’Italia grazie anche a degli incentivi che sono attivi dal 2015 attraverso un bando per l’acquisto a condizioni agevolate di biciclette, bici elettriche a pedalata assistita e scooter elettrici. Gli incentivi dovrebbero essere prorogati anche per il 2016.

    modena

    Il Comune di Modena prevede un incentivo del 14 per cento del valore per l’acquisto sia della bicicletta elettrica che dello scooter elettrico, fino a raggiungere un massimo di 310 euro.

    napoli

    Sin dal 2014 il Comune di Napoli prevede incentivi di 200 euro per l’acquisto di bici elettriche: inoltre va aggiunto un ulteriore sconto del 10 per cento da parte dei rivenditori coinvolti nell’iniziativa. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Comune consultando la pagina dedicata all’iniziativa E-pedala facile.

    trento

    L’incentivo provinciale prevede per gli abitanti di Trento un rimborso del 40 per cento sul prezzo complessivo di una bicicletta elettrica, ma sono previsti aiuti anche per gli scooter elettrici che arrivano fino al 50 per cento della spesa, con un tetto massimo compreso tra i 2800 euro per i ciclomotori e i 5mila euro per i motocicli.

    bici

    In questo caso parliamo di un incentivo regionale, approvato dalla giunta nel luglio 2015, che prevede un rimborso pari al 30 per cento della spesa totale, entro un tetto massimo di 200 euro. Per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale regione.fvg.it e consultare la DELIBERA N. 1430 del 24 luglio 2014.

    bici ibride

    Il Comune de L’Aquila ha scelto di utilizzare un bonus a fondo perduto per acquistare biciclette a pedalata assistita: 300mila euro il budget complessivo per un incentivo pari al 10 per cento del prezzo di acquisto.

    scooter elettrico

    Chiudiamo con Catania, dove nel 2015 gli incentivi per l’acquisto di una bicicletta elettrica ammontavano a 250 euro per e-bike e 500 euro per uno scooter elettrico. Tuttavia le informazioni sul sito comunale davano il fondo disponibile prossimo all’esaurimento, quindi al momento le domande vengono accettate con riserva, in attesa di sapere se per il 2016 verranno rinnovati gli incentivi.

    1098

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI