Earth Day 2016: le iniziative in campo per festeggiare la Giornata della Terra

Earth Day 2016: le iniziative in campo per festeggiare la Giornata della Terra
da in Ambientalisti, Ambiente, News Ambiente, Terra, Tutela ambientale, WWF
Ultimo aggiornamento: Martedì 29/11/2016 07:17

    earth day 2016

    Il 22 aprile si festeggia l’Earth Day 2016, e tante sono le iniziative previste per questo appuntamento nato negli Stati Uniti nel 1970, e che da allora si è diffuso globalmente grazie all’apporto di una rete di Ong affiliate, che consente di festeggiare l’evento in oltre 192 Stati in tutto il mondo. Oltre ai consueti eventi che si tengono ogni anno, quest’anno l’Earth Day cade in coincidenza di un altro appuntamento molto importante e atteso dal popolo ambientalista, ovvero la firma a New York riguardante l’accordo globale sul clima, ovvero l’impegno internazionale, sotto l’egida dell’Onu, di quasi 200 governi che intendono mantenere il riscaldamento globale sotto i 2 gradi rispetto ai livelli pre-industriali. Un accordo faticosamente raggiunto durante la Cop21, e che simbolicamente viene ratificato durante la Giornata della Terra. Ma la celebrazione dell’Earth Day quest’anno non si esaurisce in questa storica firma per la tutela del pianeta:[vediamo insieme alcune delle iniziative a livello internazionale e locale che si terranno il 22 aprile.

    alberi

    Accanto alle manifestazioni di sensibilizzazione e di educazione ambientale, gli organizzatori per il 2016 si sono proposti un obiettivo ambizioso, ovvero piantare un albero per ogni abitante della Terra. Da qui al 2020, anno in cui cadrà il 50esimo anniversario della manifestazione, dovrebbero sorgere dunque 7,8 miliardi di nuovi alberi, vista la fondamentale importanza che hanno le piante nell’assorbire la venefica CO2 prodotta da fabbriche, riscaldamento, automobili, e nel ridurre l’impatto del dissesto idro-geologico, fornendo spesso anche acqua potabile.

    app

    Anche la tecnologia scende in campo per dare il suo contributo alla Giornata della Terra: Apple e WWF collaboreranno dal 14 al 22 aprile, coinvolgendo anche gli sviluppatori di 27 applicazioni, per dare vita alle App per la Terra, strumenti esclusivi per ampliare l’attenzione sui temi ecologici e allo stesso tempo proteggere la vita sul nostro pianeta, toccando tutti gli ambiti di cui si occupa generalmente il WWF, i cambiamenti climatici e la sostenibilità, la preservazione e la tutela di ecosistemi, flora, fauna e della biodiversità in generale. Apple è da anni impegnata in iniziative a favore dell’ambiente, e ha dedicato un’apposita pagina web che aggiorna costantemente per illustrare passo dopo passo progetti, obiettivi e risultati raggiunti.

    compost

    In occasione dell’Earth Day, il CIC, Consorzio italiano Compostatori, propone dei consigli eco-friendly, in parte già espressi durante il VII Forum tenutati all’inizio del mese di aprile, su come fare una buona raccolta dell’umido da trasformare in compost, e su come utilizzarlo per far bene al terreno. Scarti di frutta e verdura, scarti vegetali del piatto crudi e cotti sono molto indicati e rappresentano la base per un ottimo compost, come anche le foglie, i resti di cibo secco degli animali domestici, i fiori appassiti o morti. Il compost può essere utilizzato nell’orto, fornendo un ottimo nutrimento alle piante, oppure per piantare alberi e arbusti. Infine è ottimo per la pacciamatura: permette infatti il controllo della crescita delle erbe infestanti, favorisce il mantenimento di una giusta umidità del terreno e il reintegro di sostanza organica. Come consiglia il CIC, va distribuito uno strato di 3-5 cm sul terreno, alla base delle piante o degli alberi da frutto, e ripristinato ogni 2-3 mesi.

    pulire casa

    Helpling, un sito nato per trovare una colf selezionata, ha stilato una guida con cinque consigli pratici per scegliere i prodotti migliori per pulire casa rispettando l’ambiente, suggerendo anche metodi naturali come bicarbonato, olio d’oliva, chicchi di caffè, aceto e limone.

    alveare dice si

    L’Alveare che dice sì! è un social network che facilita l’incontro tra produttori locali e consumatori, un progetto che si fonda sull’economia partecipativa, la cosiddetta sharing economy, creando una rete di punti di distribuzione a chilometro zero. Un progetto autonomo ma che ben si sposa con la filosofia della Giornata della Terra e che pertanto segnaliamo caldamente. Qui trovate la pagina Facebook con tutte le informazioni utili.

    938

    PIÙ POPOLARI