Anticiclone africano in Italia: in arrivo un anticipo d’estate

Anticiclone africano in Italia: in arrivo un anticipo d’estate

Il meteo prevede sole e temperature elevate per l'intera settimana

da in Ambiente, Clima, News Ambiente, Previsioni meteo
Ultimo aggiornamento:
    Anticiclone africano in Italia: in arrivo un anticipo d’estate

    Che tempo farà nelle prossime settimane? Dopo il calo delle temperature e qualche rovescio registrato nell’ultimo weekend, l’arrivo in Italia di un anticiclone africano porterà sole e un innalzamento della colonnina di mercurio così elevato da far parlare gli esperti di un vero e proprio anticipo di estate in tutto il Paese. Secondo le previsioni meteo infatti, le bizze primaverili a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni lasceranno il posto ad un gran caldo che si protrarrà fino alla fine di aprile in tutta la penisola.

    Il ritorno dell’anticiclone sub-tropicale in Italia, in estensione da Nord a Sud dello Stivale, indica che avremo infatti temperature di nuovo dal sapore estivo, con punte ben al di sopra la media, in particolare al Centro-Sud: gli esperti ritengono che, seppure fra alti e bassi, il caldo africano possa insistere per l’intera prossima settimana, raggiungendo la fase più intensa nel prossimo weekend, dal 15 al 17 aprile dunque. Le previsioni a lungo periodo sono ovviamente meno precise, ma almeno per questa settimana non dovrebbero esserci significative variazioni al bel tempo: solo il Nord sarà lambito da una circolazione più umida oceanica che comporterà maggiore presenza di nuvole associate a qualche precipitazione, limitata sui settori alpini centro-occidentali. Caldo in aumento fra martedì 12 e mercoledì 13, che raggiungerà l’apice soprattutto al Meridione, mentre il Nord sarà ancora parzialmente interessato da leggere perturbazioni, in estensione anche verso le regioni centrali.

    Dopo una breve tregua, le temperature estive torneranno a farsi sentire nel weekend, con un caldo anomalo che prenderà il sopravvento specialmente al Centro-Sud, mentre il Nord del Paese dovrebbe rimanere esposto ad ulteriori perturbazioni, in particolare intorno l’arco alpino.

    Queste temperature sopra la media, che già avevano caratterizzato la fine di marzo, e che hanno conosciuto una pausa solamente lo scorso weekend quando si è tornati alle medie del periodo, sembrerebbero confermare l’ipotesi di un 2016 anno più caldo di sempre, in misura maggiore del già bollente 2015, secondo l’ipotesi avanzata dagli scienziati, e che ovviamente troverà conferma o smentita solamente in presenza dei dati di fine anno. Tuttavia la percezione dell’uomo della strada appare sempre più convinta: non solo non esistono più le mezze stagioni, per riprendere l’antico adagio, ma di questo passo avremo in futuro solo un’interminabile stagione calda a causa del surriscaldamento globale.

    455

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteClimaNews AmbientePrevisioni meteo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI