Gettare rifiuti per strada: idee creative e geniali per ridurre questa brutta abitudine

Gettare rifiuti per strada: idee creative e geniali per ridurre questa brutta abitudine
da in Ambiente, Inquinamento, Raccolta Differenziata, Rifiuti
Ultimo aggiornamento: Martedì 22/11/2016 19:18

    Tetrabin

    Tanta gente sembra non avere nessun rispetto per l’ambiente tanto che gettare rifiuti per strada viene percepito come un atto ”normale”. Per ridurre questa bruttissima abitudine, alcune amministrazioni comunali hanno messo in pratica delle idee geniali e creative per sensibilizzare l’opinione pubblica e insegnare ai giovani (e ai meno giovani) che rispettare l’ambiente non solo è fondamentale, ma può essere anche divertente. Stringiamoci insieme contro il littering (è proprio così che si chiama la pratica di abbandonare i rifiuti gettandoli per terra, nelle strade o in altre aree pubbliche, invece che negli appositi bidoni o cestini dell’immondizia) e andiamo a scoprire le idee più creative messe in campo per evitare che la gente butti i rifiuti per terra.

    Tetrabin bidone per i rifiuti

    Il TetraBIN ricorda Tetris, un videogioco anni ’80 con i suoi suoni e le immagini a 8 bit. Grazie all’elettronica e alla tecnologia LED, questo impianto consente agli utenti di controllare in modo collaborativo i blocchi, semplicemente gettando i rifiuti. Questo tipo di bidone nasce da un’idea di Sam Johnson & Steven Bai (One Maker) che l’hanno pensato per contribuire a promuovere comportamenti sostenibili garantendo un’esperienza ludica. Due prototipi hanno debuttato al Vivid Sydney 2014, il più grande festival delle luci in Australia.

    Bidone spazzatura Messi vs Ronaldo

    Nel Regno Unito, per incoraggiare le persone a smaltire i loro rifiuti in modo adeguato per le strade un’organizzazione benefica rivolta all’educazione e alla salvaguardia dell’ambiente (Hubbub) ha sostenuto la diffusione dei bidoni della spazzatura urbani davvero divertenti che propongono delle ”sfide”. In questo caso, le persone possono votare con i mozziconi di sigaretta per quello che credono essere il più grande giocatore di calcio del mondo, se Lionel Messi o Cristiano Ronaldo.

    Basketball

    Un cestino per giocare a fare centro. Come parte di un più ampio progetto, un gruppo chiamato Collectif DC cerca di incoraggiare i passanti a comportarsi in modo virtuoso. Per gettare i rifiuti, i passati possono seguire il percorso dipinto a linee arancioni (riconoscibili sui marciapiedi) e allo stesso tempo praticare dello sport. Basta un po’ di fantasia. Questa è la versione basket, ma esistono diverse versioni da sperimentare.

    Raccolta differenziata

    Il principio di usare la pattumiera come un cestino da basket è molto diffuso anche nelle Flippine, come si vede nell’immagine. Qui si differenzia il rifiuto per tipo: carta, lattine e plastica.

    Gomma da masticare

    Nelle vie di Londra ci sono grandi pannelli che servono per raccogliere le gomme da masticare già masticate. In questo modo le persone possono anche divertirsi a creare disegni. Da un’idea dello studio di design Common Works in collaborazione con Hubbub, organizzazione benefica a favore dell’ambiente.

    Labirinto

    Il governo della città di Lucerna in Svizzera intende scoraggiare il littering richiamando l’attenzione sull’importanza di usare i bidoni pubblici. Per questo nei pressi dei cestini sono stati installati vari giochi, tra cui labirinti come questo.

    Dna dai rifiuti

    A Hong Kong ha fatto molto parlare una recente campagna di salvaguardia ambientale che puntava a responsabilizzare i cittadini. L’organizzazione Hong Kong CleanUp ha lanciato l’iniziativa “The Face of Litter” (il volto dei rifiuti), che consiste nell’utilizzare parte di questa spazzatura per ricavare il DNA dei proprietari e, mediante i dati raccolti, riprodurre il volto dei colpevoli esponendolo sui cartelloni pubblicitari cittadini. Potete vedere un video qui.

    Muro antiurina

    I residenti di St. Pauli, un quartiere di Amburgo, in Germania, erano stanchi dei festaioli ubriachi che utilizzano le loro strade come un unico grande orinatoio pubblico e hanno deciso di reagire ricoprendo i muri di tutto il quartiere con dei rivestimenti a prova di liquido che causano imbarazzanti schizzi verso l’urinatore di turno.

    Contenitore rifiuti interattivo

    Wecup offre una soluzione semplice e interattiva per affrontare le grandi quantità di rifiuti da smaltire dopo festival ed eventi all’aperto. L’idea è brillantemente semplice: chiunque può gettare in due grandi contenitori trasparenti il proprio rifiuto, ”votando” la dichiarazione preferita scritta sopra ciascuno. Inserendo, ad esempio, un bicchiere di plastica in uno di questi contenitori, si lascia il proprio voto per il messaggio corrispondente.

    Spiaggia posacenere

    Questi annunci creativi sono stati realizzati nel 2005 da un piccola agenzia di pubblicità (SMÄLL) per il Comune di Barcellona, ​​in Spagna. L’installazione è apparsa su diverse spiagge della zona per promuovere la consapevolezza dei cittadini a proposito dei rifiuti, e in particolare dello smaltimento delle cicche di sigaretta (”Sono una spiaggia, non un enorme posacenere”, è uno degli slogan).

    1240

    PIÙ POPOLARI