Bellandur, lago che prende fuoco in India a causa dell’inquinamento

da , il

    Il lago che prende fuoco in India

    Un lago che prende fuoco improvvisamente non è un’immagine che si vede tutti i giorni. Purtroppo non è la scena di un film quanto accade in India presso la città di Bangalore da diversi mesi a questa parte: il lago Bellandur terrorizza infatti tutti i residenti per queste improvvise vampate di fuoco che si ergono dalle sue acque, e la causa di questo incredibile fenomeno è l’inquinamento, che ha raggiunto livelli insostenibili in questo specchio d’acqua. Ammesso che si possa ancora parlare di acqua vista la presenza di tanti e tali sostanze tossiche.

    In base a quanto stabilito dagli esperti, a generare la combustione sopra la superficie delle acque è un mix di varie sostanze, ovvero petrolio insieme a fosforo da rifiuti industriali non trattati e liquami. Queste sostanze hanno generato dapprima una sorta di schiuma simile a neve, e sotto questa finta coltre bianca le acque avevano assunto tonalità scure a causa dei rifiuti chimici sversati: in seguito sono cominciate le fiammate, a intervalli regolari. Il video del lago che prende fuoco ha fatto il giro del mondo in breve tempo, lasciando stupefatta l’opinione pubblica ed allarmando le autorità locali: l’industrializzazione selvaggia unita alla carenza di controlli ha prodotto ancora una volta un disastro ambientale di cui l’uomo è l’unico responsabile.

    Un tempo le zone umide delle vicinanze consentivano di filtrare l’acqua del lago, ma hanno dovuto cedere il passo allo sviluppo selvaggio e incontrollato, generando la situazione attuale: ‘Queste zone umide agivano come depuratori. Ma tutte quelle che circondano il lago sono state invase e non c’è posto per la depurazione naturale. L’inquinamento in questi laghi è incontrollabile‘, ha dichiarato ai media un ufficiale che si è occupato del controllo dei livelli di inquinamento dell’area. Nei mesi scorsi l’acqua del lago Bellandur si è riversata anche per le strade di Kariammana Agrahara, che si ricollega alla circonvallazione esterna, a causa delle piogge intense che hanno colpito la zona causando l’esondazione: inoltre le continue vampate di fuoco hanno prodotto reazioni allergiche nei residenti accompagnate da una forte sensazione di bruciore, secondo quanto riferito dagli stessi abitanti. Una situazione drammatica, come si evince dalle immagini che vi mostriamo nel video.