10 ricette vegane da non perdere

10 ricette vegane da non perdere
da in Alimentazione, Ambiente
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19/10/2016 07:17

    cucina vegana

    Anche in Italia essere vegani è diventato trendy: non sappiamo quanto questa parola farà piacere a coloro che seguono questo stile di vita, che rifiuta tanto nel cibo quanto in altri aspetti della quotidianità lo sfruttamento degli animali, ma quel che è certo è che i numeri sono in crescita, sia riguardo alle persone che decidono di abbracciare il veganesimo, sia di conseguenza le aziende e i marchi che vogliono assecondare i gusti e le esigenze di questi nuovi clienti, così come nelle città aumentano il numero di locali dedicati agli amanti del cibo vegetariano e vegano. Sul perché diventare vegani ne abbiamo già parlato altrove, elencando pro e contro: ad ognuno la sua scelta. Quello che vogliamo sfatare è il falso mito che i vegani mangino piatti insapori e poco stuzzicanti, anche per il palato degli onnivori: ecco 10 ricette vegane da non perdere, che potrebbero far venire l’acquolina in bocca anche al più scafato dei carnivori.

    biscotti saraceno cocco

    Mescolare in una ciotola 130 g di farina di grano saraceno e 160 di quella al cocco, con sale e bicarbonato. In un’altra ciotola mescolare 75 ml di latte di mandorle, zucchero, olio di semi ed estratto di vaniglia. Unire poi i due contenuti fino a ottenere un composto omogeneo. Dopo aver dato forma ai biscotti, cuocerli in forno preriscaldato a 180°C per un quarto d’ora circa. Quando i biscotti saranno pronti, aggiungete un po’ di cioccolato sciolto. Foto di yannick974

    polpette seitan

    Mettete 340 g di seitan, 150 g di patate cotte al vapore, 1 cucchiaino di olio extravergine nel frullatore. Versate il composto ottenuto in una ciotola e amalgamate gli ingredienti lavorandoli a mano, aggiungendo 2 cucchiai di farina di ceci. Disponete le polpette in una teglia rivestita con carta da forno, e quando sono pronti aggiungete pomodorini saltati in padella e condite tutto con il pecorino.

    zuppa farro e fagioli

    Lasciate a bagno il farro per una notte, scolatelo e cuocetelo in acqua salata per circa 20 minuti. Scolatelo di nuovo e versatelo in una terrina. In una padella fate rosolare l’aglio con l’olio per 3 minuti, aggiungendo poi i pomodori pelati e tritati. Dopo 5 minuti circa, aggiungete i fagioli e cucinate il tutto per altri 10 minuti. A fine cottura amalgamate e aggiungete il farro messo da parte in precedenza. Foto di Monica Arellano-Ongpin

    muffin banana noci

    Preriscaldate il forno a 180° C. Disponete la poltiglia di banane in una ciotola e mescolatela con olio, zucchero di canna e l’impasto di acqua e semi di lino. In una ciotola separata mescolate le farine con la crusca d’avena, il sale, il lievito e il bicarbonato. Unite quindi gli ingredienti umidi con quelli in polvere, aggiungete infine le noci tritate con il cucchiaino di estratto di vaniglia e lo zenzero. Versate l’impasto nei pirottini dei muffin e cuocete per circa 30 minuti. Foto di megan.chromlk

    tofu

    Scolate 500 g tofu e nel frattempo preparate una salsina mescolando salsa di soia, aglio, prezzemolo, basilico, menta, rosmarino, origano, peperoncino e olio extravergine d’oliva. Tagliate il tofu a dadini e mettetelo a marinare nella salsa che avrete preparato per circa 5-6 ore, girandolo di tanto in tanto. Una volta pronto lo si può mangiare crudo o saltandolo un po’ in padella.

    quinoa rossa

    Sciacquate la quinoa in un colino con acqua fredda. Nella pentola a pressione fate un soffritto di olio extravergine d’oliva e cipolla. Inseritevi dunque quinoa, acqua e sale, chiudete e cuocete per 10 minuti dal fischio, 20 se la quinoa è rossa. Una volta pronta, condite con sale e pepe, e in aggiunta potete mettere anche basilico, olive, capperi, prezzemolo, pomodorini, carotine, mais e fave.

    spaghetti crudisti pesto

    Per creare gli spaghetti è indispensabile procurarsi un tagliaverdure à la julienne per creare fili sottili di carote, zucchine, cetrioli ed altre verdure che si possono tagliare in quella forma. Per il pesto bisogna frullare il basilico con la rucola, l’aglio, le noci, una manciata di pinoli e un pizzico di sale fino ad ottenere una salsa omogenea.

    ciambellone mele

    Mettete a mollo la crusca d’avena e il germe di grano nel succo di mela per circa 10 minuti. In una terrina mescolare lo yogurt, il latte di mandorle, il malto, i datteri, l’olio, i semi di lino tritati, il sale e amalgamare il tutto. Aggiungete la crusca d’avena e il germe di grano ammollati, mescolando bene insieme a farina e cannella. Versate in uno stampo a ciambella unto con burro di soia. Infornate a 180°C per circa 50 minuti. Foto di Pietro e Silvia

    vegan burger

    Frullate in un mixer ceci, lenticchie, erba cipollina, prezzemolo, pangrattato, sale e pepe. Dividete l’impasto in 4 parti e realizzate 4 hamburger vegani. Fateli cuocere su di una griglia rovente, dorandoli da entrambi i lati, mentre li avrete spennellati con un po’ di olio. Servite i burger in panini integrali abbrustoliti con insalata, germogli, porro grigliato e ketchup.

    cannelloni tofu

    Cuocete i cannelloni nel brodo vegetale. Tritate il tofu con basilico, e aggiungete un filo d’olio per legare gli ingredienti. Farcite i cannelloni con tofu e basilico, metteteli una pirofila e coprite il tutto con la besciamella di soia. Cuocete al forno per un quarto d’ora circa a 180°C.

    1393

    PIÙ POPOLARI