Come proteggere le piante dal caldo: 5 consigli utili

Consigli su come proteggere dal caldo le piante durante la stagione estiva: innaffiarle di più e al momento giusto, spostarle all'ombra ed altri trucchi utili da conoscere per non far seccare le piante

da , il

    Come proteggere le piante dal caldo? Una questione che sorge puntualmente con l’arrivo della stagione estiva e l’approssimarsi delle ferie. Proprio come noi, anche le piante soffrono il caldo e l’afa opprimente: per evitare di trovarle rinsecchite al ritorno in città, vi proponiamo una piccola guida con 5 consigli utili per proteggere quelle specie floreali che mal sopportano, al contrario di altre, le temperature elevate che caratterizzano questo periodo.

    Innaffiare di più

    Può sembrare banale, ma la prima regola per curare le piante in estate è innaffiarle con più acqua e per intervalli di tempo più lunghi: non solo non soffriranno la ‘sete’, ma le radici si distenderanno verso il fondo del vaso, diventando progressivamente più resistenti al calore.

    Momento giusto

    Per innaffiare le piante in estate non va bene qualsiasi momento della giornata, poiché gli sbalzi della temperatura possono avere un effetto controproducente. Gli orari migliori sono il mattino presto o al tramonto.

    Ombra

    Escluse le specie che amano la luce diretta e vanno innaffiate di più, le altre piante, soprattutto quelle coltivate in vaso e che ricevono meno umidità, vanno spostate all’ombra, lontane dalle fonti di calore.

    Sarchiatura

    Per trattenere l’umidità e ridurre l’evaporazione dell’acqua, è importante sarchiare il terreno, ovvero smuoverlo con gli appositi strumenti senza superare i 4 centimetri di profondità, in modo che l’acqua venga assorbita meglio.

    Avvolgimento

    Un modo per proteggere le piante dal caldo è anche rivestire i vasi con del tessuto di erica, un materiale che ha il pregio di assicurare maggiore freschezza. In ogni caso è sempre bene spostare un po’ in ombra le piante che necessitano di frescura.