Kepler-452b è davvero come la Terra?

Kepler-452b è davvero come la Terra?
da in Ambiente, Esplorazione spaziale, Nasa
Ultimo aggiornamento:
    Kepler-452b è davvero come la Terra?


    E’ stato scoperto Kepler-452b, il primo pianeta che può essere considerato del tutto simile alla Terra. La Nasa ha annunciato la scoperta come sensazionale, creando un’aspettativa molto alta. Non a caso l’agenzia spaziale americana ha annunciato una conferenza stampa, affermando che gli scienziati sono sul punto di scoprire qualcosa che le persone hanno sognato da migliaia di anni. La definizione è stata incredibile, perché si è parlato di un’altra Terra. Ma quali sono le caratteristiche fondamentali di questo pianeta simile al nostro? Veramente si può dire che siamo in presenza di un’altra Terra?

    Partiamo dalle sue dimensioni: non sono del tutto simili a quelle della Terra, perché il suo diametro è del 60% più largo. Però c’è un elemento fondamentale, per il quale Kepler-452b possa essere considerato molto vicino alle caratteristiche principali del nostro pianeta: anch’esso orbita intorno ad una stella (come la Terra intorno al Sole) ad una distanza tale da poter avere acqua allo stato liquido. Un anno su Kepler-452b dura 385 giorni e questo corpo spaziale si trova nella costellazione del Cigno, a 1400 anni luce di distanza da noi. La sua massa e la sua composizione non sono state ancora determinate, ma è stato stimato che, con una buona probabilità, il pianeta possa essere roccioso. La stella attorno alla quale orbita Kepler-452b ha un’età di 6 miliardi di anni, che corrispondono a 1,5 miliardi più del Sole. Ha la stessa temperatura della nostra stella e un diametro più largo del 10%.

    Il nuovo pianeta che è stato scoperto può essere considerato un “cugino più vecchio” della Terra, che potrebbe anche darci la possibilità di capire come si possa evolvere l’ambiente terrestre.

    Gli scienziati affermano che tutte le caratteristiche di Kepler-452b fanno pensare che si tratti di un ambiente adatto alla nascita della vita. Non è possibile però ancora verificare se veramente essa sia presente. Kepler-452b non soltanto si trova alla distanza giusta dalla stella, ma orbita intorno ad essa e quest’ultima presenta delle caratteristiche simili al nostro Sole. In termini di somiglianza con la Terra, questo nuovo pianeta riesce a battere anche Kepler-22b, un altro “gemello” del nostro pianeta, che era stato scoperto dal telescopio Kepler, alla ricerca di pianeti simili al nostro, quattro anni fa.

    470

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteEsplorazione spazialeNasa
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI