Alberi vicino casa migliorano la nostra salute: lo dice una ricerca americana

Alberi vicino casa migliorano la nostra salute: lo dice una ricerca americana
da in Ambiente, Tutela ambientale
Ultimo aggiornamento:
    Alberi vicino casa migliorano la nostra salute: lo dice una ricerca americana

    Chi ha una spiccata sensibilità ecologica lo sostiene da tempo, ma ora viene confortato anche dalla scienza: vivere vicino agli alberi fa bene alla salute, ci fa sentire più ricchi ed anche più giovani. È uno studio dell’Università di Chicago, coordinato dallo psicologo Omid Kardan e pubblicato su Scientific Reports, ad avvalorare questa tesi, indicando i benefici psicologici e cognitivi che i cittadini traggono dalla vicinanza di aree verdi e paesaggi naturali nei luoghi in cui vivono, arrivando addirittura a quantificare il numero di alberi necessari per migliorare la salute delle persone.

    I ricercatori hanno analizzato i 530mila alberi presenti nella città canadese di Toronto, suddividendoli per specie, posizione e diametro, integrando i risultati con le misure satellitari sullo spazio di verde non pubblico disponibile pro capite. In un secondo momento hanno confrontato i dati con le cartelle cliniche di 30mila cittadini, tenendo conto sia della percezione soggettiva sullo stato di salute che su dati oggettivi riguardanti patologie tumorali, diabete, insufficienze cardiache ed altro ancora: quella che è emersa è la correlazione tra la presenza di alberi e lo stato di benessere degli abitanti, sia dal punto di vista fattuale, concreto, che nella singola percezione delle persone. Dunque vivere vicino agli alberi ci rende anche più felici, oltre che con una salute complessiva migliore.

    Marc Berman, co-autore dello studio, spiega ai media come il team di ricercatori abbia calcolato il numero di alberi necessario per raggiungere questa sorta di status ideale: ‘Avere più di dieci alberi in un’area della città, in media, migliora la percezione della salute come se il reddito annuale fosse maggiorato di circa 10mila dollari, come se si abitasse in un quartiere più pregiato o come se ci si sentisse più giovani di sette anni‘, dichiara lo psicologo, il quale aggiunge che ‘con questo tipo di studi possiamo rinvigorire tale percezione e renderla pià solida, in modo che le persone siano consapevoli.

    È stato molto utile per la ricerca avere a disposizione di tecniche satellitari per misurare con precisione la quantità di aree verdi in una determinata area residenziale e la possibilità di associare e analizzare quel tipo di dati con un enorme database sanitario contenente informazioni sulla salute delle persone‘. Se vivere in mezzo al verde ci fa sentire più giovani, ricchi e in salute, è un motivo in più per chiedere a chi amministra le nostre città una maggior cura e presenza di alberi, parchi e spazi naturali. Ne va della nostra felicità.

    460

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteTutela ambientale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI