NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Decorazioni con il cibo: un modo per non buttare nulla in cucina

Decorazioni con il cibo: un modo per non buttare nulla in cucina
da in Alimenti, Ambiente, Sprechi alimentari
Ultimo aggiornamento:
    Decorazioni con il cibo: un modo per non buttare nulla in cucina

    Le decorazioni con il cibo costituiscono anche un modo per non buttare nulla in cucina. Bisognerebbe evitare gli sprechi alimentari, perché essi non fanno altro che incidere sulle risorse che il pianeta mette a nostra disposizione. Non si tratta soltanto di risparmiare, ma di evitare che vadano perduti tanti cibi, che ancora è possibile riutilizzare in maniera creativa. Ci vuole soltanto un po’ di fantasia e possiamo creare delle forme davvero molto particolari. Vediamo alcune possibilità.

    Con il riciclo degli avanzi alimentari si possono creare degli animaletti veramente simpatici. Come vi mostrano le immagini della nostra fotogallery, i trucchi sono estremamente facili e queste forme sono capaci di catturare l’attenzione. Avete mai pensato, ad esempio, che con le pere possiamo mettere a punto dei pesciolini? La pera ha una forma allungata, che si adatta molto bene a ricordare la forma del corpo di questi animaletti. Ad esempio, con una fettina di arancia possiamo dare l’idea delle pinne e con dei pezzetti di ananas mettiamo a punto la bocca, la coda e gli occhi. Con le ciliegie, invece, possiamo fare delle coccinelle. I frutti devono essere tagliati a metà e, per simulare i puntini neri caratteristici, vanno applicate delle lenticchie. Otteniamo così degli animaletti molto graziosi, che si possono usare per le decorazioni di torte e tartine.

    Quando si tratta di utilizzare il cibo per le decorazioni, non c’è davvero limite alla fantasia. Ci possiamo inventare di tutto, anche per rallegrare la nostra tavola, specialmente d’estate o in occasione di ricorrenze particolari. Ad esempio, per San Valentino possiamo mettere a punto un cuore trafitto da una freccia: si tratta del tipico simbolo degli innamorati. Utilizziamo ancora una volta le ciliegie. Tagliamole a metà e uniamo le due parti, per dare una forma a cuore.

    Trafiggiamole con uno stuzzicadenti. Se invece serve qualche idea per Halloween, pensate al cetriolo e alla mozzarella. Con il primo si può creare uno scheletro e con la seconda si può fare un fantasma. Nel primo caso bisogna essere piuttosto abili, nel ritagliare il cetriolo con il coltellino, per mettere in risalto le ossa e le articolazioni. Se ci sono dei punti che vogliamo mettere in evidenza, possiamo lasciare un po’ di buccia.

    Con la mozzarella è facile creare un fantasma. Il suo colore bianco si presta bene a simulare il lenzuolo tipico dello spettro. Stiracchiamo la mozzarella e mettiamo su di essa due olive nere, per far finta che siano gli occhi. Sempre per Halloween possiamo utilizzare la zucca per costruire una lanterna. Ma avreste mai pensato che lo stesso risultato si può ottenere con la mela? E’ molto più facile e più divertente! Basterà scavare la parte centrale del frutto, per ricavare un vuoto e inserire all’interno di esso una candelina. L’effetto che si ottiene è davvero inquietante: se ne possono utilizzare più di una, per ricavare un centrotavola che si adatta all’atmosfera da incubo peculiare di Halloween.

    547

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentiAmbienteSprechi alimentari
    PIÙ POPOLARI