NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Gatti salvati e curati: le foto prima e dopo il ritrovamento

Gatti salvati e curati: le foto prima e dopo il ritrovamento
da in Ambiente, Animali, Animali abbandonati, Animali domestici, Animali maltrattati, Felini, Gatti
Ultimo aggiornamento:

    I gatti abbandonati sono purtroppo una realtà all’ordine del giorno, e spesso vengono ritrovati feriti, malnutriti, in pessime condizioni igieniche e di salute. In questa fotogallery vi mostriamo una serie di gatti salvati e curati grazie all’amore di volontari, veterinari, e soprattutto persone comuni. Passano mesi, talora persino gli anni, e possiamo vedere come questi mici che sembravano andare incontro ad un triste destino si siano completamente ristabiliti e oggi appaiono in perfetta forma.

    Grazie a delle cure tempestive e tutto l’affetto di cui avevano bisogno, i gatti che vi mostriamo in queste immagini sembrano quasi non aver subito alcun male: ci voglino gli scatti che mostrano il prima e il dopo per rendersi conto di quanto l’uomo possa fare male agli animali, e allo stesso tempo come sempre l’uomo sia in grado di restituire loro la vita e la piena salute dando loro tutto l’amore di cui hanno bisogno. Nelle nostre città sovente ci imbattiamo in richieste di adozione: se decidiamo di prendere in affidamento un gatto, prima di ogni altra cosa dovremmo pensare proprio a quelli più sfortunati, a quegli animali che non hanno nessuno che badi a loro, o che peggio hanno fatto subito del male, e che hanno bisogno di una famiglia per ritrovare la serenità e il calore di cui ogni essere vivente ha bisogno per godere al meglio della propria vita.

    Le immagini del ‘prima’ sono tremende: occhi chiusi e pesti, macchie di sangue, pelo bruciato sono tristi leitmotiv dei ritrovamenti: molti di questi gatti soffrono la fame e gli stenti, vengono ritrovati nei posti più lerci ed impensati, cassonetti dell’immondizia, soffocanti scatoloni, persino dentro cofani di auto abbandonate.

    Dopo essere stati curati, lavati, accuditi, questi mici riescono a rimettersi in sesto soprattutto grazie all’amore delle persone che li adottano, tornando ad avere fiducia nel prossimo dopo essersela passata veramente brutta: le loro espressioni tristi mutano radicalmente, diventando gioiose e tranquille. Ricordiamoci del bene che possiamo fare aiutando un qualsiasi gatto abbandonato a rimettersi in sesto: faremo del bene a lui e riempiremo di gioia anche il nostro cuore.

    375

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteAnimaliAnimali abbandonatiAnimali domesticiAnimali maltrattatiFeliniGatti
    PIÙ POPOLARI