Orto perfetto: 10 regole per chi vuole coltivare frutta e verdura

Orto perfetto: 10 regole per chi vuole coltivare frutta e verdura
da in Alimentazione, Alimenti, Ambiente, Frutta
Ultimo aggiornamento: Giovedì 20/10/2016 07:17

    Come realizzare un orto perfetto? Sono sempre di più gli italiani attratti dall’idea di impegnare il proprio tempo in un orto fai-da-te, e per questo motivo la Coldiretti ha diffuso 10 regole per avere un orto a regola d’arte, consigli utili e soluzioni per coltivare i prodotti della terra nei modi più impensati, anche avendo poco spazio a disposizione. Esistono tanti tipi di orto infatti oltre a quello in terra classico: c’è quello verticale, quello riciclato per i più attenti all’ambiente, l’orto in terrazzo, quello rialzato, e persino l’orto da passeggio, il più trendy e bizzarro allo stesso tempo. In tutti i casi le regole per un buon orto sono universali: ecco dunque i consigli della Coldiretti per coltivare frutta e verdura a casa propria.

    spazio

    Per prima cosa bisogna individuare lo spazio giusto: generalmente l’orto in piena terra è la soluzione migliore, ma per chi non ha un giardino, il balcone o il terrazzo sono una buona alternativa. L’importante è che siano soleggiati e ventilati.

    tempo

    L’orto non può essere un passatempo saltuario, poiché le piante necessitano di una cura quotidiana: se si ha poco tempo la Coldiretti consiglia l’acquisto di piantine già sviluppate per trapiantarle.

    stagionalita

    Bisogna conoscere la stagionalità: per ogni periodo dell’anno esiste il prodotto giusto. Torna utile procurarsi un calendario delle semine con indicate le fasi lunari.

    terra

    Una buona terra garantisce risultati. Per mantenere un buon livello di fertilità è meglio scegliere compost vegetale biologico o terriccio universale.

    semi

    Per i semi ci sono selezioni da fare e regole da rispettare, a seconda che si lavorino ortaggi a ciclo lungo o a ciclo corto.

    acqua

    Il terreno deve essere sempre umido, ma mai bagnato. Le innaffiature vanno regolate a seconda della temperatura e dello sviluppo delle piante.

    temperatura

    Anche la temperatura è essenziale per la buona crescita delle piante: a marzo e ad aprile ad esempio il rischio di gelate notturne è ancora alto, ed è bene quindi proteggere le piantine con dei teli isolanti.

    trapianto

    Il trapianto va effettuato quando le dimensioni della piantina superano quelle del vaso: è possibile cambiare il recipiente più volte aumentandone a poco a poco la grandezza.

    parassiti

    Oltre a usare prodotti specifici, è bene scegliere ortaggi che si adattano meglio al clima e al territorio dove si vive per evitare che i parassiti danneggino le colture.

    costi

    Secondo i calcoli della Coldiretti, tra terra, piantine, semi, concime e strumenti di lavoro, i costi per un orto fai-da-te di 20 metri quadrati si attestano intorno ai 250 euro.

    889

    PIÙ POPOLARI