25 Verde, casa-bosco nel cuore di Torino

25 Verde, casa-bosco nel cuore di Torino
da in Ambiente, Architettura
Ultimo aggiornamento:
    25 Verde, casa-bosco nel cuore di Torino

    Vivere in città comporta tanti agi e comfort, ma altrettante fonti di stress, e di sicuro non c’è molto spazio per il verde. Per tanto tempo sembrava che sviluppo urbano e Natura dovessero essere per forza in contrasto tra loro, poi la sensibilità ecologica ha preso il sopravvento: figlio di questa nuova epoca è ad esempio 25 Verde, un complesso residenziale immerso tra 150 alberi ad alto fusto ideato dall’architetto Luciano Pia nel cuore di Torino, un edificio capace di dare la sensazione a chi ci abita di essere davvero in un bosco, o comunque in un’area verde lontano dalla città. Appartamenti come tane, scavate in un unico, enorme albero, per una costruzione che lascia il segno come il Bosco Verticale di Milano.

    L’idea fu presentata da Luciano Pia nel lontano 2009, e l’architetto illustrò allora la sua rivoluzionaria idea come un antidoto per i residenti di Torino contro il rumore e l’inquinamento cittadino. Un’idea che ora è divenuta realtà, dove gli alberi presenti sulle terrazze esterne e nel cortile interno assorbono l’anidride carbonica della città e restituiscono ossigeno attraverso le 63 unità residenziali presenti nell’edificio. Inoltre gli alberi garantiscono il microclima ideale attraverso lo scorrere delle stagioni, mitigando le temperature invernali più rigide e quelle più afose estive, e tutto il verde è diversificato per specie e stagionalità a seconda che si trovi nelle terrazze, nel cortile o sul tetto, dando ai residenti l’illusione di trovarsi in un vero e proprio bosco verticale.

    Il progetto nasce dalla necessità di realizzare un edificio residenziale per completare un blocco caratterizzato dalla mancanza di omogeneità e prospettive eterogenee.

    Lo scopo del progetto è sia la costruzione del perimetro blocco con una facciata continua e la realizzazione di un filtro tra lo spazio abitato interno e le strade. Il progetto vuole creare uno spazio di transizione fluida e liscia per ammorbidire il passaggio dall’interno verso l’esterno dove lo spazio è sempre piacevole‘, spiega l’architetto torinese illustrando le qualità del progetto, aggiungendo che ‘quando tutto il verde è completamente in fiore offre la sensazione di vivere in una casa sull’albero.‘. Lo sviluppo urbanistico delle nostre città passa necessariamente attraverso un ripensamento ideologico di ciò che finora è stato, con il cemento ad inghiottire metri cubi di territorio espandendosi all’inverosimile: 25 Verde potrebbe essere la scintilla che origina il fuoco di una rivoluzione green nel cuore delle metropoli italiane.

    449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteArchitettura
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI