Birra con metà CO2 rispetto alla tradizionale: l’idea dagli States

Birra con metà CO2 rispetto alla tradizionale: l’idea dagli States
da in Ambiente, Buone notizie, Inquinamento, Inquinamento atmosferico
Ultimo aggiornamento:
    Birra con metà CO2 rispetto alla tradizionale: l’idea dagli States

    Una battaglia ambientale si può condurre in tanti modi, anche i più impensabili, ad esempio scegliendo un tipo di birra piuttosto che un altro. Sapevate che nel ciclo di lavorazione di questa bevanda si liberano notevoli emissioni di CO2? Mentre le birre ecologiche prendono sempre più piede anche in Italia, dagli Stati Uniti arriva una nuova variante creata producendo la metà delle emissioni rispetto ad una birra tradizionale.

    Ad idearla è stata un birrificio di Portland, evidentemente molto attenta alle questioni ecologiche: per calcolare l’impatto ambientale di una normale birra, gli esperti di sostenibilità dell’azienda Migration Brewing in Oregon, hanno stimato l’intero processo di lavorazione della bevanda, analizzando la quantità di anidride carbonica prodotta dalle varie fasi, ovvero la crescita e produzione degli ingredienti, la loro spedizione alla fabbrica, la creazione della birra, il confezionamento e la distribuzione. I dati emersi sono parsi loro davvero inquietanti: un barilotto genera circa 57 chilogrammi di CO2, più o meno come guidare circa 220 chilometri in automobile.

    Ero molto sorpreso di quante emissioni vengano emesse da un barile di birra.

    Naturalmente sapevo che c’era un impatto sull’ambiente, ma non sapevo fino a che punto‘, ha dichiarato alla stampa mastro birraio dell’azienda, Mike Branes, che insieme ai suoi dipendenti ha deciso di agire riducendo la quantità di emissioni: siccome l’80 per cento di anidride carbonica nella produzione della birra veniva generata dalle operazioni della birreria, soprattutto dal consumo di energia, la fabbrica ha acquistato uno scaldacqua ad alta efficienza e crediti di carbonio per il proprio uso di elettricità. Inoltre Branes e i suoi sodali non hanno esitato anche a cambiare ricetta, passando ad un orzo biologico locale per evitare un altro 15 per cento di emissioni dovute al trasporto dell’orzo da fuori città. Una sensibilità ecologica, da parte del birrificio di Portland, che merita di essere segnalata e premiata.

    364

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteBuone notizieInquinamentoInquinamento atmosferico
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI