Natale sostenibile: 8 consigli per trascorrere le feste in maniera green

Otto consigli utili per realizzare un Natale ecosostenibile, seguendo i consigli delle associazioni ambientaliste: dal pranzo agli addobbi, dai regali aglli involucri dei pacchi, fino all'albero di Natale.

da , il

    Se è vero che a Natale si è tutti più buoni, allora forse è il momento di decidere di trascorrere le feste in una maniera alternativa: nulla vieta di rimpinzarsi di leccornie, vedere amici e parenti e fare regali, ma è possibile dare vita ad un Natale diverso e alternativo e promuovere anche durante le feste il rispetto per l’ambiente. Oggi vi spieghiamo come trascorrere un Natale sostenibile attraverso 8 consigli utili: basta prestare attenzione ad alcuni piccoli dettagli per trasformare anche le feste natalizie in un momento ecologicamente importante.

    Pranzi e cene di Natale

    Può sembrare scontato, ma comprare solo ciò che intendiamo consumare per i pranzi e le cene delle feste è un buon modo per iniziare un Natale ecosostenibile, evitando gli sprechi. Se poi si scelgono prodotti biologici e di stagione, ancora meglio.

    Attenzione a dolci e pesce

    Sempre sul fronte cibo, Greenpeace consiglia ad esempio di consumare pesce italiano e non quello tropicale pescato con tecniche non sostenibile. Per i dolci, il consiglio è di usare il miele biologico italiano, in modo da aiutare le api, fortemente a rischio.

    Albero di Natale

    Potrà sorprendere, ma i sempre più diffusi alberi sintetici sono molto inquinanti, perché consumano petrolio e liberano gas a effetto serra per la loro realizzazione e trasporto dalla Cina, e sono lenti a degradarsi nell’ambiente. Meglio prendere un abete piccolo ed italiano, da portare in un’isola ecologica che lo trasformerà in fertilizzante dopo le feste.

    Regali

    Per i doni, è meglio regalare cose che servano davvero e che non vengano gettati nel cassonetto subito dopo averli scartati. Occhio agli imballaggi: si possono usare le carte di giornale o quelle geografiche, o ancora recuperare gli incarti degli anni precedenti per fare i pacchetti.

    Involucri e imballaggi

    Un’idea creativa per i regali natalizi è quella di rifasciare le scatole usando parti di imballaggi per alimenti, come il cartoncino delle confezioni di biscotti e merendine. Gli involucri vanno ovviamente gettati negli appositi sacchi per essere correttamente riciclati.

    Niente usa e getta

    A Natale è bene usare le stoviglie che utilizziamo tutti i giorni: se proprio non potete fare a meno di piatti e bicchieri usa e getta, in commercio esistono stoviglie in materiale compostabile certificato che possono essere trasformate in compost.

    Luci e addobbi eco

    Per quanto riguarda gli addobbi, si possono comprare luci a basso consumo o a led per ottenere un risparmio energetico fino all’80 per cento. Inoltre con un po’ di fantasia si può decorare l’albero con frutta, biscotti e pasta per un Natale davvero green.

    Campagne umanitarie

    Chiudiamo questa rassegna di consigli per un eco-Natale con le campagne ideate dalle numerose associazioni ambientaliste: citiamo tra le tante Greenpeace che propone di adottare un attivista attraverso una donazione singola o mensile, e il Wwf che ha deciso di occuparsi dei cuccioli rimasti orfani.