10 cose che odiano i gatti

Ci sono cose che i gatti odiano: viaggiare, non affilare gli artigli, essere bagnati, essere sporchi, non essere coccolati.

da , il

    Quali sono le cose che odiano i gatti? Anche se ci sforziamo di far stare il nostro micio domestico nel benessere in tutte le condizioni, ci accorgiamo che spesso alcune cose gli stanno proprio antipatiche. Ricordiamoci, d’altronde, che si tratta sempre di un essere vivente, che ha le sue esigenze e i suoi istinti. Impariamo a conoscere meglio i nostri gatti, per poter vivere ancora più affettuosamente la loro compagnia.

    1. Stare sempre svegli

    Ai gatti piace dormire, sonnecchiare qua e là tutto il giorno. Amano molto assopirsi e poltrire, a volte anche soltanto per far riposare gli occhi. Proprio per questo non sopportano assolutamente i rumori, ma vogliono starsene in tranquillità.

    2. Annoiarsi

    I gatti amano molto giocare. Fin da piccolini simulano il divertimento. I mici si divertono molto quando giocano, sarà per questo che non amano affatto annoiarsi. Anche se siete stanchi, riservatevi un po’ di tempo per proporre ad essi qualche nuovo gioco.

    3. Essere bagnati

    Non a tutti i mici piace farsi bagnare. Per alcuni può essere davvero fastidioso. Questo non vuol dire che non amino l’acqua. Specialmente se è fresca, i gattini amano berla. Molti bevono direttamente dal rubinetto.

    4. Non avere un loro territorio

    I gatti hanno bisogno di andare qua e là per la casa e nell’ambiente circostante. La loro necessità di movimento è fondamentale. Lasciamo ad essi la sensazione che tutto ciò che si trova nel loro territorio gli appartenga.

    5. Essere sporchi

    I gatti odiano essere sporchi. Ecco perché è importante che provvediamo a mantenere un’igiene impeccabile in tutto ciò che li riguarda direttamente. Puliamo la cassettina ogni giorno, però evitiamo di guardarli mentre fanno i loro bisogni, perché si potrebbero irritare.

    6. Non essere coccolati

    I gatti amano essere coccolati, anche nelle situazioni in cui per noi sarebbe meglio evitare ogni tipo di dimostrazione d’affetto. Impariamo a rispettare le loro esigenze, accarezziamoli sotto il mento e sulla testa e lasciamoli fare quando si strusciano contro le nostre gambe.

    7. Rivelare tutto

    I gatti amano essere indipendenti, per cui, anche se spesso si dimostrano affettuosi, non intendono rivelare tutti di loro stessi. In fin dei conti saranno sempre pronti a mostrarci quando vogliono restare in nostra compagnia e quando preferiscono restare da soli.

    8. Viaggiare

    I gatti non amano molto spostarsi da un posto all’altro. Quando devono viaggiare, possono anche innervosirsi. Non vedono l’ora di tornare a casa.

    9. Non affilare gli artigli

    I gatti odiano non avere la possibilità di affilare gli artigli. Questo potrebbe essere anche controproducente per coloro che li tengono in casa, perché, pur di avere gli artigli affilati, i mici sono pronti a rovinare i mobili.

    10. Non costruire legami solidi

    Quando un gatto entra a far parte di una famiglia, in poco tempo riesce a costruire un solido legame con le persone che si occupano del suo accudimento. Uno studio dell’Università di Tokyo ha dimostrato che i mici riescono a provare un profondo affetto per gli umani.