NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come risparmiare sul riscaldamento

Come risparmiare sul riscaldamento
da in Ambiente, Efficienza energetica, Risparmio energetico
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23/11/2016 18:57

    Come risparmiare sul riscaldamento? E’ molto importante evitare gli sprechi energetici, anche perché questi sono alla base dell’inquinamento. Per cui, con l’arrivo della stagione fredda, anche se preferiamo avere le nostre case riscaldate, bisognerebbe adottare alcuni semplici trucchi, per riuscire a rispettare l’ambiente e a risparmiare sulla bolletta.

    Ci sono alcuni comportamenti, che devono essere tenuti in considerazione. Ad esempio, le finestre devono essere tenute aperte soltanto per il necessario ricambio dell’aria. Sono sufficienti 10 minuti la mattina quando ci si alza: non occorre aprire e chiudere le finestre in continuazione, altrimenti incorriamo in dei veri sprechi.

    E’ molto importante isolare le singole stanze, per evitare che si disperda il calore. Un’ottima idea in questo senso è quella di cambiare gli infissi tradizionali, scegliendo i vetri di nuova generazione, che contengono due strati e sono più isolanti. I paraspifferi devono essere posizionati per bene, per evitare che si disperda l’aria calda.

    Il riscaldamento dovrebbe essere acceso soltanto per periodi limitati. Ad esempio, di notte o in periodi prolungati di assenza dalla propria abitazione, è meglio evitare di accendere l’impianto.

    Una regola fondamentale è quella di tenere sotto controllo gli impianti in maniera periodica. In questo modo è possibile provvedere anche alla loro manutenzione e a tutti quegli interventi che devono essere fatti a tempo debito. Lo stesso vale per la pulizia: gli scarichi e le tubature devono essere sempre liberi. Tutti questi lavori potrebbero essere svolti anche nella stagione estiva, quando l’impianto di riscaldamento non è usato.

    Essenziale è anche l’uso del termostato, che dovrebbe essere impostato ad una temperatura che non superi mai i 20 gradi. In questo modo risparmiamo, ma rendiamo l’ambiente della casa ideale anche a proteggere il nostro corpo dagli sbalzi termici. Possiamo installare delle valvole termostatiche, in modo da rendere automatica l’accensione del riscaldamento e la regolazione della temperatura in ogni singola stanza. Operando secondo questa linea, riusciremo a mantenere la temperatura adatta alle nostre esigenze in ogni singolo ambiente dell’abitazione.

    Possiamo anche scegliere di installare delle pompe di calore, arrivando ad un risparmio anche considerevole, pari fino al 60%. Molto utili risultano essere anche le caldaie a condensazione, che abbiano una potenza adeguata all’ambiente da riscaldare. Così possiamo risparmiare fino al 20% dei consumi.

    Imparare a gestire la distribuzione dell’acqua calda collegata al nostro impianto di riscaldamento si rivela un’altra strategia da non dimenticare: l’acqua calda non dovrebbe mai superare la temperatura di 45 gradi.

    Una mossa particolarmente innovativa sarebbe quella di installare, dove è possibile, dei pannelli solari. Tra l’altro ci sono anche degli incentivi, di cui si può usufruire e che sono rivolti proprio a chi decide di sfruttare tutte le opportunità offerte dal ricorso all’energia pulita del sole.

    624

    PIÙ POPOLARI