Deodorante fai da te: 3 ricette bio facili ed economiche

Deodorante fai da te: 3 ricette bio facili ed economiche
da in Ambiente, Cosmetici biologici
Ultimo aggiornamento: Lunedì 17/11/2014 12:47

    deodorante-fai-da-te-guida

    La scorsa settimana ho parlato del mio detersivo fai da te facile, economico e veloce ma soprattutto super-ecologico; oggi vi descriverò tre formulazioni diverse per realizzare un deodorante fai da te. Queste formulazioni sono molto semplici da realizzare e non richiedono un’approfondita conoscenza di chimica e matematica e non sono pericolose, allo stesso tempo però sono adatte perfino per le pelli più sensibili e soprattutto permettono di realizzare prodotti validi e realmente funzionanti con materie prime di facile reperibilità.

    Ci vuole una premessa. L’autoproduzione cosmetica è una scienza non alla portata di tutti, richiede serietà, precisione, concentrazione e conoscenze chimiche, matematiche e fisiche di base; bisogna sapere cosa è il pH, come funziona un’emulsione, cosa è un tensioattivo, perché è importante lavorare in un ambiente pulito, come funzionano i conservanti e perché sono importanti, bisogna conoscere le interazioni tra le varie materie prime, bisogna anche essere disposti a spendere soldi per acquistare il necessario. In poche parole, l’autoproduzione non è un passatempo banale grazie al quale si buttano tre o quattro ingredienti in una pentola e magicamente si forma una crema: è una scienza seria per persone serie. Chi vuole approcciarsi a questo mondo deve essere consapevole di cosa lo aspetta e soprattutto deve rendersi conto che basta un singolo minimo piccolissimo errore per provocarsi un’irritazione o un’ustione anche grave alla pelle.

    Partiamo con la prima. Procedendo per gradi, il secondo step che vi propongo è un deodorante di bassa difficoltà. Il concetto alla base del funzionamento di queste formulazioni è che i batteri responsabili del cattivo odore vivono e proliferano ottimamente nel pH fisiologico delle ascelle, che è di circa 4,5. Un variazione di questo pH (verso una maggiore acidità o una maggiore basicità) rende l’ambiente inadatto alla crescita e alla riproduzione dei batteri e quindi elimina il problema del cattivo odore. L’importante è che il pH del deodorante non scenda sotto 3,5 o non salga sopra 8 per non creare irritazioni anche dolorose alle ascelle. Tutte le seguenti formulazioni sono per 100gr di deodorante.

    Prima formulazione – deodorante in crema a pH basico: Occorrenti: - burro di karité 20gr - amido di riso 20gr - olio di riso 20gr - bicarbonato di sodio 40gr - oe tea tree 2gocce - oe lavanda 2 gocce - oe limone 2 gocce - oe rosmarino 2 gocce Preparazione: mettete in un pentolino a bagnomaria il burro di karité e l’olio di riso facendo attenzione a NON far sciogliere (e meno che mai bollire!) il burro in modo tale che questo non perda le sue proprietà. Mescolate bene durante questa operazione. Quando il composto ha raggiunto una consistenza più o meno liquida aggiungete l’amido di riso, mescolate e togliete dal fuoco. Quindi aggiungete il bicarbonato di sodio e mescolate fino a che il prodotto non raggiunga la temperatura ambiente. A questo punto aggiungete gli oli essenziali, mescolando bene. E’ molto importante che gli oe vengano incorporati solo quando il composto si è raffreddato in modo tale che questi non perdano le loro proprietà. Attenzione con le dosi degli oli essenziali: usate una pipetta o un contagocce così da non sforare la quantità consigliata. Ho scelto l’oe di tea tree, di rosmarino e di limone per le loro proprietà antibatteriche, l’oe di lavanda per le sue proprietà lenitive e calmanti. Ho voluto utilizzare l’olio di riso perché è ricco di vitamina E, è lenitivo e calmante, costa poco e si trova in quasi tutti i supermercati. L’amido di riso si trova in tutte le erboristerie e ha una funzione sebo assorbente. Quando il prodotto è pronto travasatelo in un contenitore pulito e all’occorrenza prelevarne una piccola quantità e massaggiarla sulle ascelle.

    Seconda formulazione – deodorante roll on a pH basico: Occorrenti: - olio di riso 20gr - amido di riso 40gr - bicarbonato di sodio 40gr - oe di tea tree 2 gocce - oe di lavanda 2 gocce - oe di rosmarino 2 gocce - oe di limone 2 gocce Preparazione: mettete in un contenitore l’olio di riso e l’amido di riso, mescolare bene e quindi aggiungere il bicarbonato di sodio. Mettere gli oli essenziali facendo attenzione alle quantità, mescolare, e infine trasferire il tutto in un contenitore roll on pulito. Prima di ogni utilizzo scuotete bene il contenitore.

    Terza formulazione – deodorante spray a pH basico: Occorrenti: - acqua demineralizzata - bicarbonato di sodio Preparazione: in un contenitore spray pulito versate l’acqua demineralizzata e quindi aggiungete il bicarbonato di sodio mescolando accuratamente. Continuate ad aggiungerlo fino a che non smetterà di sciogliersi: avrete creato a questo punto una soluzione satura di bicarbonato. Prima di utilizzarlo agitate bene il contenitore, quindi spruzzatelo tranquillamente sulle ascelle. Attenzione: alcune persone potrebbero trovare questo deodorante irritante se utilizzato subito dopo la depilazione.

    IMPORTANTE: NON applicate questi deodoranti sulla pelle lesionata o irritata; NON applicate questi deodoranti più volte nell’arco di 24h; applicate SEMPRE una piccola quantità; nel caso in cui, dopo l’applicazione, dovessero comparire prurito, dolore, macchie rosse e gonfiore lavate immediatamente le ascelle e consultate un medico; prima di utilizzare qualsiasi tipo di materia prima testatela su un cm di pelle, in particolare prima di applicare il deodorante assicuratevi di non essere allergici agli oli essenziali. Queste formulazioni vi permettono di creare dei deodoranti facili, economici e totalmente naturali privi di sostanze dannose, nocive, non ecocompatibili e irritanti.

    943

    PIÙ POPOLARI