NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Burro di cacao fai da te: per proteggere le labbra dal freddo

Burro di cacao fai da te: per proteggere le labbra dal freddo
Blogger in Ambiente, Cosmetici, Cosmetici biologici
Segui autore:
Martedì 09/09/2014 in Ambiente, Cosmetici, Cosmetici biologici
    Burro di cacao fai da te: per proteggere le labbra dal freddo

    Poiché l’inverno si sta avvicinando velocemente e presto le nostre labbra cominceranno a screpolarsi, arrossarsi e spellarsi, oggi voglio proporvi come terzo step di autoproduzione casalinga un paio di formule facilmente realizzabili per la cura delle labbra. E’ molto importante avere cura di questa parte del corpo poiché questa è una zona molto sensibile che oltre a rappresentare la porta di ingresso di agenti patogeni nel nostro organismo è anche un punto in cui possono insorgere dei gravi melanomi (ecco perché non bisognerebbe mai esporsi al sole con la pelle “viva” sulle labbra). E’ necessario quindi averne cura come facciamo con il resto del nostro corpo, non soltanto per un fattore estetico (chi non vorrebbe avere quelle famose “labbra da baciare”?) ma anche per motivi di salute.

    Primo consiglio: evitate assolutamente di mangiarvi le pellicine tirandole via e lasciando esposta la pelle “viva”, come dicevo sopra. Non solo è un gesto brutto a vedersi ma è pure antigienico poiché quella zona di pelle viene esposta a tutti i microrganismi con cui veniamo in contatto. Secondo consiglio: non leccatevi le labbra quando le sentite secche, per esempio quando tira vento o c’è molto sole, perché questa azione causa un’ulteriore disidratazione e come risultato le sentirete tirare ancora di più e a fine giornata ve le ritroverete rosse e screpolate.
    Cosa possiamo fare quindi per proteggerle dall’aggressione dell’inverno imminente? Semplice: scrub & burro cacao!

    Partiamo con lo scrub: se vi si sono già formate le antiestetiche pellicine l’unica cosa intelligente da fare è procedere con un delicatissimo scrub. Mi raccomando, non drusciatele come se voleste esfoliare la pelle del ginocchio perché potreste farvi davvero male! Per preparare lo scrub è necessario mettere un cucchiaino di miele e uno di zucchero in una ciotolina, mescolate e quindi ponete questa “pappetta” sulle labbra e massaggiate con calma e pazienza: a fine operazione dovreste aver tolto tutte le pellicine o quantomeno dovreste aver idratato la pelle secca. Un secondo metodo per fare lo scrub è semplicemente frizionare con la dovuta attenzione la superficie delle labbra con uno spazzolino morbido: vedrete che il risultato è più o meno analogo al precedente.
    Quindi procedete con l’applicazione del burro cacao. Attenzione, non vi sto suggerendo di acquistare uno di quei malefici lipstick vergognosamente pieni di petrolio, paraffina e siliconi: controllate bene l’INCI, leggete con attenzione la lista di ingredienti a prescindere dal costo e dalla marca di quel cosmetico. Rimarrete fortemente sorpresi quando scoprirete che il burro cacao a 1€ del supermercato ha esattamente la stessa quantità di petrolio del burro cacao a 7€ della farmacia!

    Leggete bene l’etichetta e acquistate consapevolmente perché non solo tali sostanze di derivazione petrolchimica non hanno un reale potere idratante (anzi, non hanno alcun potere idratante) e quindi non sono affatto d’aiuto in caso di labbra screpolate, non solo sono inquinanti per l’ambiente ma poste sulle labbra rischiano pure di venir ingerite… la sola idea mi fa rabbrividire!
    Vi consiglio quindi di realizzare in casa un burro cacao fai da te: scoprirete che non solo è divertente ma non è affatto pericoloso, come lo è invece produrre cosmetici più complessi come creme e detergenti. Le materie prime sono di facile reperibilità, sono economiche, e il risultato sarà più che soddisfacente!

    Lista ingredienti:
    - uno stick per burro cacao pulito, potete anche riciclarlo, l’importante è che sia pulito
    - burro di karité
    - olio di oliva
    - olio di riso
    - olio di cocco
    - olio essenziale di lavanda (facoltativo)
    - cera d’api

    Considerando che uno stick in media contiene circa 10gr di prodotto, in un ciotolino resistente al fuoco mettete 2gr di cera d’api, 2gr di olio di riso, 2gr di olio di oliva e 2gr di olio di cocco; mettete questo ciotolino a bagnomaria e mescolate facendo in modo che gli ingredienti si amalgamino.

    Quando la cera d’api si è totalmente sciolta, aggiungete 2gr di burro di karité e mescolate quindi togliete dal fuoco prima che il burro si sciolga del tutto in modo che non perda le sue proprietà. A questo punto continuate a girare fino a che non si raffredda, quindi mettete 2 gocce (di numero!) di olio essenziale di lavanda, mescolate e travasate nello stick. Man mano che il tempo passa il burro cacao si solidificherà e diventerà pronto all’uso. Potete anche metterlo in congelatore in modo che si solidifichi più in fretta.
    Ho scelto questi oli perché oltre ad essere facilmente reperibili hanno anche spiccate proprietà idratanti; la cera d’api oltre a rendere più denso il prodotto ha la capacità di creare una sorta di “barriera” sulle labbra che protegge dal vento. Ho notato che l’effetto è simile alla barriera creata dai siliconi e dalle paraffine dei comuni lipstick, con la differenza che questa è totalmente naturale e che quindi permette una giusta idratazione della pelle. Potete anche provare a mettere un grammo in più di cera, nel caso in cui vogliate un prodotto più protettivo per le labbra (per esempio se volete andare a sciare male non farebbe!) tuttavia ricordate che man mano che la temperatura atmosferica scende il burro cacao tende a solidificarsi quindi potrebbe essere difficile applicarlo sulle labbra.
    Spero vi divertiate a mescolare, sciogliere e creare! Lasciate perdere il burro cacao da supermercato e buttatevi in questo hobby del burro cacao fai-da-te: potreste anche stupire i vostri amici regalando le vostre realizzazioni! Potete sostituire gli oli come meglio preferite, potete variare le quantità, potete sbizzarrirvi come meglio credete ma l’importante è che la quantità di olio essenziale rimanga invariata altrimenti rischiate di ustionarvi le labbra.
    Divertiamoci nell’autoprodurre, ma facciamolo con criterio.

    986

    SCRITTO DA Sara Pianigiani Blogger Segui autore:
    PUBBLICATO IN AmbienteCosmeticiCosmetici biologici
    PIÙ POPOLARI