Leonardo Di Caprio, gala a Saint Tropez per la biodiversità

Leonardo Di Caprio, gala a Saint Tropez per la biodiversità
da in Ambiente, Biodiversità, Mare
    Leonardo Di Caprio, gala a Saint Tropez per la biodiversità

    Grande successo ed obiettivi raggiunti per Leonardo Di Caprio e il gala organizzato a Saint Tropez attraverso la The Leonardo DiCaprio Foundation, la fondazione ideata dal divo di Hollywood per le cause ambientali che gli stanno a cuore. Lo scopo della serata era proprio raccogliere denaro e accendere le luci sul tema della della biodiversità, della tutela degli oceani e delle foreste. La raccolta fondi ha ampiamente soddisfatto le attese degli organizzatori, con ben 25 milioni di dollari raccolti nella Domain Bertraud Belieu. Di Caprio, che da tempo ha assunto uno stile di vita eco-sostenibile, è apparso visibilmente raggiante dietro la folta barba sfoggiata, probabilmente per esigenze di set.

    Il gala, organizzato con la compartecipazione degli sponsor Julius Baer e Chopard, è stato inevitabilmente anche un evento mediatico, grazie alla moltitudine di star presenti: Bono degli U2, Jared Leto, Petra Nemcova, Robin Thicke, Julian Lennon, Marion Cotillard, Natasha Poly, Toni Garnn, Dean e Dan Caten, Joan Collins, Selena Gomez sono solo alcuni degli invitati vip presenti in questa serata benefica, che ha visto mettere all’asta cimeli dei divi per raccogliere la cifra necessaria. Il cantante degli U2, che si è esibito anche sul palco insieme a Robin Thicke, ha messo ad esempio all’asta la sua chitarra, uno dei pezzi che ha ricevuto le offerte più alte, insieme alla moto Harley Davidson dello stesso Di Caprio, firmata da Martin Scorsese e Robert De Niro, mentre il top è stato raggiunto da una scultura di Damien Hirst, battuta per una cifra 6 milioni. Altri due milioni e mezzo invece sono stati racimolati per l’offerta di due ruoli da comparse in uno dei suoi prossimi film dell’attore di The Wolf of Wall Street.

    25 milioni di dollari in tutto, e legittima soddisfazione per Di Caprio, che da anni nelle interviste promuove l’importanza per le tematiche ambientaliste. E non si limta solo alle parole: l’attore vive in un grattacielo sostenibile, guida un’auto ecologica, e qualche anno fa ha comprato un isolotto a largo di Belize per costruire un eco-resort.

    Tempo addietro aveva addirittura annunciato un momentaneo ritiro dalle scene per dedicarsi alla causa in maniera più attiva: deve averci ripensato, forse intuendo che come attore sulla cresta dell’onda può fare molto di più che dietro le quinte. Basti vedere il successo di questo gala, e i relativi soldi che serviranno attivamente alla tutela delle specie marine e delle foreste: ‘Non ci sono mai state, dall’epoca dei dinosauri in poi, così tante specie vegetali e animali in così rapida via di estinzione. Dobbiamo fare molti sforzi per proteggere e mantenere una biodiversità ricca sul nostro pianeta‘, ha dichiarato Di Caprio durante l’apertura della serata di Saint Tropez, dimostrando una volta di più di essere una star che non si accontenta narcisisticamente di badare solo al proprio successo e relativo conto in banca.

    537

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteBiodiversitàMare
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI