Piante contro le zanzare: dalla citronella al geranio

Sono numerose le specie di piante anti zanzare in grado di allontanare i fastidiosi insetti durante i mesi caldi, un rimedio naturale contro insetti facile da coltivare e che rispetta l'ambiente

da , il

    Piante contro le zanzare: dalla citronella al geranio

    Le piante contro le zanzare rappresentano una soluzione efficace per liberarci del fastidioso problema delle punture che ci affligge proprio con l’avvicinarsi dell’estate. Naturalmente, coltivandole, possiamo evitare di usare gli insetticidi, che fanno male all’ambiente e che non rispettano affatto la vita degli animali. Le piante antizanzare non fanno altro che fare girare alla larga gli insetti, rispettandoli: cosa chiedere di meglio?

    Citronella anti zanzara

    Tra le piante antizanzare una delle migliori è la citronella che non a caso rappresenta proprio l’ingrediente fondamentale che viene utilizzato in tutti i repellenti. Questa pianta, infatti, riesce a cacciare gli insetti perché utilizza un meccanismo molto particolare: tutto è merito del suo odore, che riesce a mascherare quegli elementi olfattivi di attrazione prodotti dal nostro corpo. È possibile coltivare la citronella anche negli appositi vasi di dimensioni adeguate, ma l’deale sarebbe riporre i contenitori su dei supporti con delle rotelle, in modo che possiamo spostarli in base alle nostre necessità.

    Geranio anti zanzara

    Il geranio non è soltanto decorativa,ma una pianta anti-zanzare micidiale. Oltre a rendere sicuramente più belli i nostri balconi, è l’ideale anche contro gli insetti molesti, poiché quello che per noi è un profumo di fiori, per le zanzare si rivela davvero insopportabile. Abituiamoci a tenere questa pianta anche sui davanzali delle finestre: i questo modo, quando apriremo le imposte, saremo più al riparo dalle punture.

    Lavanda anti zanzara

    Lo stesso discorso come pianta anti zanzare che abbiamo fatto per il geranio vale anche per la lavanda: se per noi questi fiori emettono un profumo gradevolissimo, per gli insetti non è assolutamente un qualcosa di facilmente sopportabile, e per questo motivo gireranno alla larga dal nostro giardino e quindi dalla nostra casa.

    Calendula anti zanzara

    La calendula è solitamente coltivata come pianta ornamentale, perché presenta dei fiori molto colorati. In ogni caso può essere annoverata fra quelle piante anti-zanzare facili da coltivare che maggiormente ci possono essere d’aiuto. Il loro odore intenso è assai sgradito, perché la pianta contiene il piretro, una sostanza che viene utilizzata spesso anche nei repellenti per liberarsi dagli insetti. La calendula va posizionata in pieno sole e soprattutto nelle zone strategiche, come davanti all’ingresso della casa.

    Menta anti zanzara

    La menta viene molto utilizzata anche in cucina, perché dà ai nostri piatti un aroma veramente inconfondibile: ma sapevate che è anche una delle migliori erbe aromatiche che allontanano le zanzare? Loro non gradiscono affatto il suo forte odore e per questo preferiscono rimanere nelle parti del giardino in cui non si trova questa pianta.

    Monarda anti zanzara

    La monarda può essere piuttosto semplice da coltivare e la sua efficacia è comprovata, perché ha delle proprietà molto simili a quelle della citronella. L’odore che emana è molto intenso e confonde gli insetti, le quali preferiscono allontanarsi. Un’ottima soluzione tra le piante anti-zanzara tra cui optare.

    Agerato anti zanzara

    Chiudiamo la nostra disamina sulle piante antizanzare citando anche l’agerato che ha una capacità repellente dovuta alla presenza di cumarina, una sostanza che è così sgradita da finire in cima ai rimedi naturali per combattere le zanzare. La possiamo piantare soprattutto nelle zone del giardino esposte per gran parte della giornata alla luce del sole, e ne esistono diverse varietà, con fiori azzurri, rosa, bianchi e viola.