Amare la Terra in 10 piccoli gesti quotidiani

Amare la Terra in 10 piccoli gesti quotidiani
da in Ambiente, How To Ambiente, Impatto ambientale, Inquinamento, Rifiuti, Giorno della Terra
Ultimo aggiornamento:

    Amare la Terra è un comportamento che si può mettere in atto anche attraverso semplici gesti della vita quotidiana. Basta partire dalla consapevolezza che tutto ciò che compiamo ha un forte impatto ambientale e che per questo ogni nostro atteggiamento va misurato e va adeguato nel senso di una maggiore ecosostenibilità. In occasione della Giornata Mondiale della Terra 2014, Green Cross ed Earth Day Italia hanno diffuso un decalogo molto interessante a questo proposito.

    Spesso noi per comodità siamo portati ad utilizzare prodotti che vengono usati soltanto una volta, per poi essere gettati tra i rifiuti. Tutto ciò è completamente sbagliato, perché causa l’aumento della spazzatura. Ci sono molti casi in cui possiamo scegliere. E’, ad esempio, il caso delle pile: ci sono quelle ricaricabili.

    Internet si rivela molto importante quando dobbiamo inviare dei documenti. Invece di ricorrere all’utilizzo della carta, per stampare e trasportare, meglio la rete, con i messaggi di posta elettronica, anche per limitare l’inquinamento determinato dai trasporti.

    Abituiamoci anche per i prodotti alimentari ad utilizzare quelli sfusi e alla spina. Spesso non abbiamo questa abitudine, ma sicuramente nelle nostre città esistono dei negozi specializzati, che ci possono dare una mano a ridurre gli imballaggi e le confezioni.

    Per i nostri acquisti impariamo a servirci esclusivamente delle borse riutilizzabili, che possono essere anche biodegradabili. Evitiamo, invece, l’uso dei sacchetti di plastica usa e getta, che sono altamente inquinanti.

    Le risorse del nostro pianeta sono limitate, anche dal punto di vista alimentare. Dovremmo imparare a rispettare queste stesse risorse, evitando gli sprechi.

    Forse non tutti sanno quante ricette gustose si possono mettere a punto con gli avanzi degli alimenti.

    I contenitori di vetro sono essenziali, soprattutto per conservare anche i cibi. Il vetro è un materiale altamente recuperabile e riciclabile. Meglio il vetro e non l’alluminio, perché quest’ultimo inquina e viene prodotto con un grande spreco di energia.

    Spesso abbiamo degli oggetti, degli accessori, dei vestiti o dei giocattoli che non usiamo più. Istintivamente tendiamo a buttarli. Sarebbe meglio, invece, recuperarli per regalarli a qualcuno, che può farne tesoro.

    Riguardo ai rifiuti elettronici bisogna innanzitutto prevenire l’accumulo di essi, ricordandosi che esistono anche adeguati pezzi di ricambio. Se proprio dobbiamo gettare via cellulari o computer, non dobbiamo metterli nell’indifferenziata, ma esistono procedure specifiche di smaltimento.

    Impariamo a fare la raccolta differenziata dei rifiuti. Si tratta di un grande gesto d’amore nei confronti dell’ambiente. Molto importante è la differenziata dei rifiuti organici, per riuscire a ricavare dei fertilizzanti alternativi a quelli chimici.

    E’ assolutamente vietato procedere alla combustione dei rifiuti, perché, se essa non è controllata, ma è soltanto improvvisata e improntata al fai da te, può liberare nell’aria molte sostanze pericolose per la natura e per la salute umana.

    Foto di: Angelina Earley, hdzimmermann, albertmarini, Celeste Damiani.

    673

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteHow To AmbienteImpatto ambientaleInquinamentoRifiutiGiorno della Terra
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI